Notizie

Dario Costa, primo pilota italiano alla Red Bull Air Race

La Challenger Class 2018 della Red Bull Air Race World Championship si arricchisce di due nuovi piloti: l’italiano Dario Costa ed il sudafricano Patrick Davison. Entrambi sono i primi a rappresentare i loro Paesi nella Challenger Class che il prossimo anno sarà formata da 10 piloti provenienti da 9 nazioni differenti.

La Red Bull Air Race è una competizione aeronautica nata nel 2003 ed è riconosciuta dalla Fédération Aéronautique Internationale (FAI). E’ lo sport motoristico più veloce al mondo, i piloti si sfidano su aerei che sfrecciano a 350 km/h volando a bassa quota attraverso dei piloni gonfiati ad aria alti 25 metri. La competizione è organizzata in due classi separate: la Master Class e la Challenger Class. Nella Master Class troviamo i piloti più esperti ed affermati, i quali partecipano ormai da anni alla Red Bull Air Race. La Challenger Class è un “serbatoio” di nuovi giovani talenti che si sfidano utilizzando aerei meno prestanti (Extra E-330LX) rispetto ai quelli utilizzati dai colleghi Master (Zivko Edge 540 v3 e MXS-R), e su circuiti leggermente modificati, per consentirgli di crescere senza troppe pressioni e difficoltà.

Dario Costa è nato il 09/05/1980 a Manchester. La sua Bio tratta da RedBull.com

La passione di Dario per il volo è nata durante il suo primo volo, quando aveva solo un anno. L’infanzia l’ha trascorsa tra Africa e Italia e per poter fare il suo primo volo da solo ha dovuto aspettare fino a 16 anni. Prima di dedicarsi completamente al suo sogno di diventare pilota Dario è stato anche un giocatore di baseball.

Mentre si diplomava alla scuola superiore di aviazione Dario ha svolto anche i lavori più disparati per mantenersi gli studi. All’università si è dedicato allo studio della fisica, per poi iniziare a lavorare anche come apprendista in un’azienda di ingegneria aerospaziale. A 21 anni ha iniziato a insegnare aerodinamica nella sua ex scuola superiore, ai corsi teorici dei piloti all’Aeroclub Bologna e fatto voli turistici, con il solo scopo di pagarsi i brevetti e continuare a coltivare la sua passione per il volo.

Nel 2003 vide la sua prima Red Bull Air Race e ne fu talmente affascinato da decidere di focalizzarsi sul volo acrobatico, imparandone le tecniche per poi insegnarle nelle principali scuole italiane: dal 2008 al 2013 è stato il più giovane istruttore di volo acrobatico in Italia.

L’anno successivo si è trasferito a Salisburgo per entrare a far parte della Red Bull Air Race in qualità di Flight Operations Manager e pilota collaudatore sull’Extra 330LX e sullo Zivko Edge 540.

Nel 2016 ha coronato uno dei suoi sogni: è diventato il primo italiano a ottenere la Red Bull Air Race Super License e diventare così un atleta Red Bull per questa disciplina. Dal 2017 fa parte del team dei piloti dei “The Flying Bulls“.

In vent’anni di volo Dario Costa ha all’attivo oltre 4.500 ore di volo, più della metà di esse su aerei acrobatici, accumulate su più di 50 diversi modelli di aeroplani ed esibendosi in tutta Europa.Il suo velivolo preferito è lo Zivko Edge 540, che utilizza per competizioni ed esibizioni.

“La competizione lì fuori si farà serrata, dovrò vedermela con gli altri atleti della categoria Challenger che vantano una grande esperienza e che lotteranno per lo stesso risultato. Ho anche migliaia di cose da imparare come nuovo arrivato”, ha commentato Costa. “Non sarà facile mirare alla vittoria alla mia prima stagione, ma senza dubbio non sarò pienamente soddisfatto di nulla se non del primo posto. Tuttavia, Ogni volo offre la possibilità di sviluppare tecnica e conoscenza per essere il più veloce. Voglio fare il meglio possibile, e significa molto per me essere il primo a volare per l’Italia”.

Terreno fertile per la crescita di questo sport, la Challenger Class è stata istituita nel 2014 per aiutare i piloti di talento a sviluppare le tecniche necessarie per poter eventualmente accedere al World Championship. Volare in condizioni di gara è una parte fondamentale dell’esperienza dei piloti Challengers e, fino ad ora, sette ex piloti Challenger sono passati nei ranghi della Master Class.

Ecco le tappe già annunciate per la prossima stagione:

Calendario Red Bull Air Race 2018
2-3 Febbraio: Abu Dhabi, EAU
21-22 Aprile: Cannes, Francia
26-27 Maggio: Europa, location da annunciare
23-24 Giugno: Budapest, Ungheria
4-5 Agosto: Asia, location da annunciare
25-26 Agosto: Kazan, Russia
6-7 Ottobre: Indianapolis, USA
Novembre: Asia, location da annunciare

Le gare sono visibili in diretta streaming sul sito airrace.redbull.com oppure, novità introdotta l’anno scorso, su Fox Sports Italia.

Articoli correlati

Commenta

Close
X