Film di Aviazione

Film di Aviazione — www.fromtheskies.it

Raccolta di film di aviazione, con aerei, che riguardano l’aviazione e che trattano argomenti aeronautici. Anche film storici e militari.

Film di Aviazione - Fotogramma tratto dal celebre film "Sky Fighter"
Fotogramma tratto dal celebre film “Sky Fighter”

Clicca sul titolo del film per leggere la recensione
Clicca qui per espandere tutte e recensioni
Clicca qui per chiudere tutte le recensioni

Prima Guerra Mondiale

  • Giovani Aquile (Fying Boys)
     (USA/FRA 2006) Un film di Tony Bill con James Franco, Jean Reno, Martin Henderson, Jennifer Decker, Tyler Labine, David Ellison. Genere Azione durata 140 minuti circa. Scheda Film
    All’inizio del 1916 la Prima Guerra Mondiale aveva seminato distruzione e morte in tutta l’Europa. Nonostante gli aeroplani fossero stati inventati solo di recente, vennero presto adattati per diventare delle macchine da guerra. Giovani aquile racconta la vicenda di un gruppo di ragazzi americani che, ancor prima che gli Stati Uniti si interessassero al conflitto, decisero di unirsi alla Squadriglia Lafayette come volontari per combattere il nemico divenendo i primi piloti di aerei da caccia della storia. L’attore, regista, produttore oltre che pilota e collezionista di cimeli della Prima Guerra Mondiale, Tony Bill, firma uno dei pochi film sull’argomento dopo anni che il cinema non se ne interessava. Lo fa con un senso di profonda devozione nei confronti di quei giovani volontari, mettendo in luce i loro conflitti personali e la loro forza d’animo. Giovani aquile non è solo un film di guerra. È una storia d’onore, d’amicizia e amore (immaginate un Top Gun ambientato nel 1916). È un dramma d’azione corale che vuole rendere giustizia a quegli uomini eroici – tutti ispirati a veri piloti da caccia – capitanati dal francese Georges Thenault (l’eccellente Jean Reno). Tra loro c’è Blaine Rawlings (James Franco), un ex proprietario terriero che si unisce alla squadriglia perché costretto ad abbandonare la sua città, William Jensen (Philip Winchester), figlio di un ufficiale di cavalleria, Briggs Lowry (Tyler Labine), spinto a partire in guerra dal padre facoltoso ed Eugene Skinner (Abdul Salis), un pugile di colore che si è unito alle forze francesi in segno di gratitudine verso un paese che si è dimostrato tollerante con coloro che in America venivano considerati ancora schiavi. Le differenze che li dividono sul suolo sono annullate in volo nei duelli all’ultimo sangue che combattono contro i tedeschi. Il contrasto tra la ferocia delle battaglie e la cornice color pastello che vede i Nostri sospesi tra la bellezza della campagna francese e l’infinito blu cosparso di nuvole è pura suggestione. Gli effetti speciali realizzati dalla Double Negative (Batman Begins, I figli degli uomini) – i bombardamenti, le pallottole che infilzano il cielo, i velivoli, trivellati dai colpi, che precipitano in fiamme, le esplosioni – sono talmente realistici da togliere il fiato. Coinvolgente nella trama e travolgente nella messa in scena, Giovani aquile si inserisce tra i migliori film di genere della recente storia del cinema.
  • Il Barone Rosso (1971)
    (USA 1971) Un film di Roger Corman. Con John Phillip Law, Don Stroud, Barry Primus, Corin Redgrave, Karen Ericson. Guerra, durata 97 min
    Nel 1916, nel corso della prima guerra mondiale, il barone Manfred von Richthofen, asso dell’aviazione tedesca, acquista larga fama per le sue spettacolari quanto micidiali imprese aeree, che lasciano ammirati gli stessi piloti nemici. Dopo che un incursione dell’aviazione britannica, guidata dall’asso canadese Roy Brown, ha praticamente distrutto la base aerea tedesca, von Richthofen, sottoponendo i suoi uomini ad un lavoro intensissimo, riesce a rimettere in sesto in breve tempo la sua squadriglia e a effettuare una massiccia quanto imprevista rappresaglia sul campo base nemico. La guerra continua con scontri sempre piu’ intensi e cruenti, ma le sorti della Germania volgono al peggio. Consapevoli dell’imminenza della sconfitta, alti ufficiali tedeschi invitano il barone ad abbandonare la squadriglia aerea per collaborare con loro alla costruzione di una nuova Germania e alla preparazione di un’ulteriore guerra. Von Richthofen rifiuta l’invito e torna a guidare la sua squadra. Dopo aver abbattuto numerosi velivoli avversari egli trova la morte in un duello diretto con Roy Brown.
  • Il Barone Rosso (2008)
    (GER-UK 2008) Un film di Nikolai Müllerschön. Con Matthias Schweighöfer, Til Schweiger, Lena Headey, Joseph Fiennes, Volker Bruch. Titolo originale Der Rote Baron. Azione, durata 120 min.
    Il barone Manfred Von Richthofen è il più celebre e temuto pilota dell’air force tedesca durante la prima guerra mondiale. Dopo essersi innamorato dell’infermiera Käte, Manfred realizza di essere usato solo per fini propagandistici. Tra il disgusto per la guerra e la responsabilità di combattere von Richthofen torna di nuovo a volare
  • La caduta delle aquile (The Blue Max)
     (USA 1966) Un film di John Guillermin. Con George Peppard, James Mason, Ursula Andress, Karl Michael Vogler.  Genere Guerra,  durata 156 minuti. Scheda Film
    Tratto Da un romanzo di Jack Hunter. Durante la guerra 1914-18 un ambizioso pilota d’aereo provoca la morte di molti suoi compagni e porta via la moglie al suo generale che trova il modo di vendicarsi. Uno dei migliori film aviatori degli anni ’60. Una volta tanto lo spettacolo non prevarica sulla logica del racconto e dei personaggi. Emozionanti riprese di caccia aere.
  • La Battaglia delle Aquile (Aces High)
     (UK 1977) Un film di Jack Gold. Con Christopher Plummer, Simon Ward, Malcolm McDowell, Peter Firth, David Wood. Genere Guerra, durata 104 min. Scheda Film
    Ottobre 1917: la giovane aviazione inglese è valorosa, ma gli aerei sono malandati e pericolosi. Anche gli eroi hanno paura e l’affogano nell’alcool, i giovani piloti cadono come mosche durante le varie missioni. Celebrativo ma anche critico sulla futilità dell’eroismo, della gioventù portata al macello. Remake, spostato dalla terra al cielo, di Journey’s End (1930), tratto da un celebre dramma di R.C. Sheriff.
  • Ali (Wings)
    (USA 1927) Un film di William A. Wellman. Con Gary Cooper Genere guerra, durata 139 min
    La trama su http://it.wikipedia.org/wiki/Ali_%28film_1927%29
  • Missione All'Alba
    (USA 1938) Un film di Edmund Goulding. Con David Niven, Basil Rathbone, Errol Flynn. Titolo originale The Dawn Patrol. Guerra, b/n durata 120 min
    Durante la prima guerra mondiale, nel quartier generale della Raf britannica in Francia, i piloti corrono quotidianamente rischi enormi. Il capitano Courtney, dinanzi alle continue perdite dei suoi compagni, si scaglia contro il maggiore Brand. Quello che non sa è che egli è costretto da ordini superiori a mandarli allo sbaraglio. Quando il maggiore passa a Courtney il comando della squadriglia, il capitano si trova a dover fare i conti con la durezza e la crudeltà di sapere che si sta mandando qualcuno a morte certa…
  • L' Aquila E Il Falco
    (USA 1933) Un film di Stuart Walker. Con Fredric March, Cary Grant, Carole Lombard. Titolo originale The Eagle and the Hawks. Drammatico, b/n durata 68 min.
    Durante la Prima Guerra Mondiale, un reparto della neonata aviazione americana è stanziato sul suolo francese. Le missioni si susseguono a ritmo incalzante e i piloti non hanno un attimo di calma. Due di essi purtroppo provano un antipatia reciproca e questo non giova allo spirito di corpo. Ma quando entrambi si ritrovano in pericolo…

Seconda Guerra Mondiale

  • Dark Blue World
     (2002) Un film di Jan Sverak con Ondrej Vetchy, Krystof Hadek, Charles Dance, Tara Fitzgerald. Genere Drammatico produzione Danimarca, Inghilterra, Germania, Italia, Repubblica Ceca, Durata 114 minuti circa.

    All’indomani dell’invasione nazista della Cecoslovacchia (marzo 1939), Franta (O. Vetchy), ufficiale dell’aviazione ceca, e Karel (K. Hadek), giovane pilota, raggiungono la Gran Bretagna dove – non prima di essere stati ammaestrati alla lingua inglese e allo stile british – prendono parte, insieme ad altri fuoriusciti cechi, alla battaglia d’Inghilterra. Il comune amore per una gentildonna di campagna (T. Fitzgerald), moglie di un disperso, infrange la loro amicizia ma non la dedizione filiale di Karel. Finita la guerra, il ritorno a Itaca è doppiamente amaro per Franta-Ulisse: nemmeno Argo gli rimane fedele e i Proci lo imprigionano. Più che un film di guerra è un dramma sui cinici paradossi della vita e della storia e soprattutto su quel particolare sentimento di amicizia che lega un uomo maturo e un giovane. Pur non eguagliando Kolya (1996, Oscar per il film straniero), J. Sv?rák prosegue e sviluppa la sua ricerca sul rapporto padre-figlio, giovandosi non a caso della solida sceneggiatura del padre Zdenek – noto attore ceco e suo collaboratore fin dagli esordi – che sa inframmezzare lo scavo psicologico con guizzi d’arguzia e ironia. Il sobrio realismo della fotografia gli dà un sapore d’altri tempi e valorizza le belle riprese dei cieli ma anche del mare della Manica. Battuta-chiave: “In guerra gli uomini devono dirsi quello che provano”. Forse non solo in guerra.
  • Pearl Harbor
     (USA 2001) Un film di Michael Bay. Con Kate Beckinsale, Ben Affleck, Josh Hartnett, Cuba Gooding Jr., Michael Kaplan, Jennifer Garner, Otto Kruger, Jon Voight, Eric Christian Olsen, Ewen Bremner. Genere Guerra, colore 160 minuti.
    Cresciuti nell’agricolo Tennessee con la passione per il volo, Rafe (B. Affleck) e Danny (J. Hartnett) si arruolano in aviazione. Lasciando l’amico e la fidanzata infermiera Evelyn (K. Beckinsale), nel 1941 Rafe parte volontario per l’Inghilterra dov’è abbattuto. Trasferiti a Pearl Harbor (Hawaii), Evelyn e Danny s’innamorano. Il 7 dicembre 1941 la flotta USA nel Pacifico, di stanza a Pearl Harbor, porto dell’isola Oahu, è attaccata da 350 aerei giapponesi e semidistrutta, determinando l’entrata in guerra degli USA. Rafe, redivivo, e Danny si ritrovano insieme in una missione suicida su Tokyo nella quale il secondo muore. Rafe sposa Evelyn. E vissero felici col monumento funerario dell’amico in giardino. Costato 145 milioni di dollari, scritto da Randall Wallace (Braveheart, La maschera di ferro) e diretto da M. Bay (Armageddon), assai capace nell’usare le tecniche digitali (con la supervisione di John Frazier), è un megafilm di forsennato dinamismo, specialmente nei 40 minuti (4 mesi per il montaggio) dell’attacco, che ingenera una bizzarra sensazione di immobilità. Personaggi bidimensionali da videogame, in particolare le infermiere, piccolo esercito di Barbie smaniose in abiti elegantissimi.
  • I lunghi giorni delle aquile (Battle of Britain)
     (UK 1969) Un film di Guy Hamilton. Con Michael Caine, Trevor Howard, Harry Andrews, Curd Jürgens, Laurence Olivier, Christopher Plummer. Genere Guerra, b/n 132 minuti.

    Nell’estate del 1940 il maresciallo Goering, comandante della Luftwaffe, scatena duemilacinquecento aerei sull’Inghilterra che si difende strenuamente con forze impari. La parte dominante del film sono le riprese delle battaglie aeree (spesi circa 12 milioni di dollari per realizzarle). Non bastano a risollevare un film prolisso e pretenzioso, ripetitivo e ipocrita dove si sprecano famosi attori, spesso irriconoscibili sotto caschi e occhialoni. Penose le scene a terra. I nazisti chiamarono Adlertag (giorno dell’aquila) il 13-8-1940 quando partì il primo, massiccio attacco della Luftwaffe (1485 aerei tra caccia e bombardieri). Sulla lavorazione del film e i suoi retroscena c’è un divertente libro di Leonard Mosley. Fu un grosso fiasco commerciale: un deficit di 10 milioni di dollari. Battle of Britain è anche il titolo del 4° documentario (1943, BN, 52 minuti) della serie USA Why We Fight con la supervisione di Frank Capra.
  • Memphis Belle
     (UK 1990) Un film di Michael Caton-Jones. Con Matthew Modine, Eric Stoltz, Tate Donovan. Genere Guerra, colore 101 minuti.

    Dura vita di dieci giovanotti che compongono l’equipaggio di un B-17 (fortezza volante) durante la loro 25ª e ultima missione di bombardamento sulla Germania. La prima parte è un catalogo di stereotipi, ma raramente era stata presentata con tanta puntigliosa efficacia la vita a bordo di un bombardiere. Prodotto dall’inglese David Puttnam e da Catherine Wyler, figlia del regista William Wyler che nel 1944 aveva girato il documentario omonimo di 41 minuti. 
  • Tora! Tora! Tora!
     (USA 1970) Un film di Richard Fleischer. Con Joseph Cotten, Martin Balsam, Jason Robards. Genere Guerra, colore 143 minuti.
    Dall’omonimo libro di Gordon A. Prange, è la ricostruzione del 7 dicembre 1941, quando i giapponesi attaccarono la base di Pearl Harbor, raccontata dal punto di vista americano e da quello giapponese. Colossal bellico in cui gli sceneggiatori – Larry Forrester, Hideo Oguni e Ryuzo Kikushima – e R. Fleischer si sforzano di essere obiettivi, con qualche indulgenza nel giustificare le azioni giapponesi. Cast di prim’ordine, effetti speciali che presero l’Oscar, montaggio incalzante. “Tora” significa tigre.
  • La battaglia di Midway (Midway)
     (USA 1976) Un film di Jack Smight. Con Robert Mitchum, James Coburn, Henry Fonda, Robert Wagner, Charlton Heston, Glenn Ford, Cliff Robertson, Toshiro Mifune. Genere Guerra, colore 132 minuti. Scheda Film
    Giugno 1942. Presso l’isola di Midway si svolge la battaglia aeronavale che pone termine all’espansione giapponese nel Pacifico e segna l’inizio del contrattacco americano. Spettacolari le scene dell’affondamento delle portaerei giapponesi Akagi e Kaga e di quella americana Yorktown. Accurata ed efficace ricostruzione dei preparativi per la battaglia. 
  • La Squadriglia dei Falchi Rossi (Mosquito Squadron)
     (UK 1970) Un film di Boris Sagal. Con Charles Gray, David McCallum, Suzanne Neve, David Bick, David Dundas. Genere Guerra, colore 90 minuti. Scheda Film
    Un coraggioso tenente della Raf viene ritenuto disperso, ma è stato catturato dai nazisti che lo tengono in un castello con altri prigionieri. Le avversità gli hanno fatto perdere la memoria.
  • Caccia Zero, Terrore nel Pacifico
     (JAP 1976) Un film di Seiji Maruyama. Con Tetsuro Tamba, Hiroshi Fujioka, Taro Shigaki, Takeo Ji. Genere Guerra, colore 85 minuti.
    Saburo, tenente d’aviazione durante la seconda guerra mondiale, rievoca le azioni belliche alle quali partecipò (Pearl Harbour, Guadalcanal), il coraggio dei suoi uomini, i momenti tragici e l’inarrestabile disfatta del suo Giappone sopraffatto dagli Stati Uniti.
  • Squadriglia 633 (633 Squadron)
    (USA 1964) Un film di Walter E. Grauman. Con Harry Andrews, Cliff Robertson, Maria Perschy, George Chakiris. Genere Guerra, durata 98 minuti. Scheda Film
    La squadriglia 633 ha l’incarico di bombardare una fabbrica tedesca di missili. Un pilota ha legami con la Resistenza: in caso di cattura rischia di essere torturato. Ma i coraggiosi ci provano lo stesso, lasciandoci la vita.
  • I ragazzi di Tuskegee
    (USA 1995) Un film di Robert Markowitz. Con Laurence Fishburne, Allen Payne, Malcolm-jamal Warner, Courtney B. Vance. Genere Drammatico, colore 107 minuti.
    Durante la Seconda Guerra Mondiale, Hannibal Lee è un giovane militare di colore che sogna di pilotare un aereo per difendere la sua patria. Hannibal lotta per dimostrare che anche un nero può essere in gamba come gli altri piloti di ruolo.
  • I diavoli alati (Flying Leathernecks)
     (USA 1951) Un film di Nicholas Ray. Con John Wayne, Robert Ryan, Don Taylor. Genere Guerra, colore 102 minuti.
    Da un racconto di Kenneth Gamet. 1942: il nuovo comandante di una squadra di Marines alle Hawaii, accolto con ostilità e diffidenza, riesce a conquistare la stima e l’affetto dei suoi uomini. 
  • Cielo di fuoco (Twelve O'Clock High)
     (USA 1949) Un film di Henry King. Con Gregory Peck, Dean Jagger, Hugh Marlowe, Gary Merrill Genere Guerra, b/n durata 132 min.
    Dal romanzo di Sy Bartlett e Beirne Lay Jr. Durante la seconda guerra mondiale giovane generale americano ha il compito di risollevare il morale dei militari del 918° Gruppo Bombardieri dell’VIII Corpo Aereo, ma non riesce a dimenticare di essere un uomo come loro. Uno dei più onesti, intensi, drammatici film hollywoodiani sulla seconda guerra mondiale. Raramente G. Peck fu più bravo. D. Jagger ebbe l’Oscar dell’attore non protagonista. Diede origine a una serie TV. 
  • Falchi in picchiata (Fighter Squadron)
     (USA 1948) Un film di Raoul Walsh. Con Edmond O’Brien, Robert Stack, John Rodney. Genere Guerra, b/n durata 96 min.
    Durante la seconda guerra mondiale reparto di aerei da caccia americani, di stanza in Inghilterra, cambia più volte comandante. Film bellico della Warner in cadenze di commedia, sui conflitti tra disciplina e iniziativa personale, tra necessità delle regole e bisogno di indipendenza. Mediocre nella vicenda, ma notevole nelle riprese aeree. Prima apparizione di Rock Hudson. 1° film a colori di R. Walsh.
  • I falchi di Rangoon (Flying Tigers)
      (USA 1942) Un film di David Miller. Con Anna Lee, John Wayne, John Carroll Titolo originale . Guerra, b/n durata 102 min.
    Nella guerra 1939-45 un gruppo di piloti americani combatte a fianco delle truppe di Ciang-Kai Shek contro i giapponesi. Uno dei 6 film interpretati da Wayne nel 1942. 
  • I guastatori delle dighe
    (UK 1954) Un film di Michael Anderson. Con Richard Todd, Michael Redgrave, Ursula Jeans Titolo originale The Dam Busters. Guerra, b/n durata 124 min. 
    Basato sulla vera storia di come gli inglesi distrussero con bombardamenti mirati le dighe tedesche nella Seconda Guerra Mondiale.
     
  • Bombardieri In Picchiata
    (USA 1941) Un film di Michael Curtiz. Con Errol Flynn, Fred MacMurray, Ralph Bellamy, Alexis Smith. Titolo originale “Dive Bomber”. Drammatico, durata 133 min
    Il comandante dell’aviazione Joe Blake ha messo a punto uno speciale sistema per ridurre gli effetti della pressione in quota, ma i dottori Douglas Lee e Lance Rogers non sono del tutto convinti del progetto. Blake però non desiste e lo sperimenta su se stesso, riuscendo a provarne l’efficacia pur pagando un prezzo altissimo. A complicare la situazione contribuisce anche la rivalità sentimentale fra e Lee e Blake, divisi dalla comune attrazione per la stessa donna.
  • Volo Senza Ritorno
    (UK 1942) Un film di Michael Powell. Con Eric Portman, Googie Withers, Godfrey Tearle, Emeric Pressburger, Peter Ustinov. Titolo originale One of Our Aircraft Is Missing. Guerra. b/n durata 102 min
    Un aeroplano inglese, dopo un’ incursione sulla Germania, sulla via del ritorno, viene colpito e precipita in fiamme sul territorio olandese. L’equipaggio riesce a salvarsi con i paracadute, ed i giovani aviatori vengono asistiti e nascosti dai contadini olandesi. La vasta organizzazione della resistenza olandese alla dura occupazzione tedesca, viene messa in moto per far tornare gli aviatori in Inghilterra e dopo una serie di avventure e di impensate peripezie, l’equipaggio può prenedere il mare su di un canotto, proprio sotto gli occhi dei sorveglianti nazisti.
  • Bader il pilota
    (UK 1956) Un film di Lewis Gilbert. Con Kenneth More, Muriel Pavlow. Titolo originale Reach for the Sky. Biografico, b/n durata 130 min
    Il film narra le gesta di Douglas Bader, abile aviatore della RAF, che nonostante la perdita di entrambe le gambe in un incidente aereo, rifiuta di servire l’esercito dietro una scrivania e riesce a tornare a volare e a compiere azioni eroiche durante la II Guerra Mondiale.
  • Missione segreta
    (USA 1944) Un film di Mervyn LeRoy. Con Van Johnson, Robert Walker, Spencer Tracy. Titolo originale Thirty Seconds over Tokyo. Guerra, b/n durata 138 min.
    La prima missione aerea americana su Tokyo, nel 1942, durò solo trenta secondi e comportò numerose vittime tra i piloti. Nel film si racconta la vicenda di un aviatore americano che parte per la missione lasciando a casa la moglie incinta, viene abbattuto dalla contraerea e cade in territorio cinese. Qui perde l’uso di una gamba, ma si salva grazie alle amorevoli cure ricevute in un villaggio.
  • Unbroken
    (USA 2014) Un film di Angelina Jolie. Con Jack O’Connell, Domhnall Gleeson, Garrett Hedlund, Finn Wittrock, Jai Courtney. Drammatico, Durata 130 min
    Un dramma epico che racconta l’incredibile storia vera dell’atleta olimpionico ed eroe di guerra, Louis “Louie” Zamperini, che insieme ad altri due membri del suo equipaggio, è riuscito a sopravvivere su una zattera per 47 giorni, in seguito ad un disastroso incidente aereo durante la Seconda Guerra Mondiale. Tirato in salvo da una nave nemica Giapponese, viene catturato insieme ai suoi commilitoni e spedito in un campo di prigionia dove trascorrerà parecchi anni prima di far ritorno in patria da uomo libero!
  • Una Tigre In Cielo
    (USA 1955)Un film di Gordon Douglas. Con Alan Ladd, June Allyson Titolo originale The McConnell Story. Biografico, b/n durata 107 min.
    È la storia di Joseph McConnelly che, grazie alla sua passione per il volo, riesce a passare all’aeronautica. Combatte nella seconda guerra mondiale come ufficiale di rotta e diventa uno dei migliori piloti di jet nella guerra di Corea. Riceve decorazioni e onori e muore collaudando un nuovo apparecchio. La produzione del film fu costretta a cambiarne il finale, a causa della morte dell’asso, avvenuta proprio durante la lavorazione delle ultime scene.
  • Le ali delle aquile
    (USA 1957) Un film di John Ford. Con Maureen O’Hara, John Wayne, Ward Bond, Dan Dailey, Ken Curtis. Titolo originale The Wings of Eagles. Biografico, durata 110 min.
    Questo film è la biografia di Frank S. Wead, uno dei pionieri dell’aviazione militare americana subito dopo la prima guerra mondiale. La sua carriera mette in crisi la sua vita familiare; più tardi, per un banale incidente, è costretto ad abbandonare l’aviazione e ad iniziare una nuova professione, quella dello scrittore teatrale. Lo scoppio della seconda guerra mondiale lo riporterà a collaborare col Ministero della Difesa.

Guerra di Corea

  • I cacciatori (The Hunters)
     (USA 1958) Un film di Dick Powell. Con Robert Mitchum, Robert Wagner, May Britt. Genere Guerra, b/n durata 108 min.
    Da un romanzo di James Salter. Durante la guerra di Corea, il maggiore Cleve, asso dell’aviazione, mandato a Kyoto per prendere il comando di una squadriglia, trova alla base il colonnello Imil, una vecchia conoscenza. Film di guerra seminato di vicende sentimentali e con ambizioni psicologiche. Efficace in aria, goffo a terra.
  • I ponti di Toko-Ri
      (USA 1954) Un film di Mark Robson. Con William Holden, Fredric March, Mickey Rooney, Grace Kelly Titolo originale The Bridges at Toko-Ri. Genere guerra, durata 103 min.

    Durante la guerra di Corea, alla vigilia di una rischiosa missione, tenente dell’aviazione USA riceve la visita di moglie e figli. Terminata la missione, il suo jet è colpito dalla contraerea. Tratto da un romanzo (1953) di James A. Michener, sceneggiato da Valentine Davis, acquista spessore grazie al disegno dei personaggi. Eccitanti riprese aeree, premiate con un Oscar agli effetti speciali.
  • Una tigre in cielo (The McConnell Story)
     (USA 1955) Un film di Gordon Douglas. Con Alan Ladd, June Allyson Titolo originale . Genere biografico, b/n durata 107 min. Scheda Film
    E’ la storia di Joseph McConnelly che, tra mille intoppi ed ostacoli di vario genere, riesce a coronare il sogno di diventare pilota dell’aviazione militare. Distintosi per le sue straordinarie imprese, perisce in un incidente aereo durante il collaudo di un nuovo reattore.
  • Taxi da battaglia
    (USA 1954) Un film di Herbert L. Strock. Con Sterling Hayden, Marshall Thompson, Arthur Franz. Genere guerra, durata 82 min
    Il “taxi da battaglia” è l’elicottero usato dagli americani per portare in salvo i soldati feriti in Corea. Durante una pericolosa missione, i nemici tentano di catturarlo con i suoi occupanti, ma i rinforzi giungono in tempo.

Guerra in Vietnam

  • L'ultimo attacco (Flight of Intruder)
    (USA 1991) Un film di John Milius. Con Danny Glover, Willem Dafoe, Brad Johnson, Rosanna Arquette, John Corbett. Genere Guerra, durata 113 min.

    Durante il conflitto del Vietnam su una portaerei USA due piloti ignorano gli ordini e decidono di bombardare Hanoi. Tratto da un romanzo di Stephen Coonts e girato in Super35, è un film di guerra confuso e contraddittorio con qualche efficace scena d’azione. Conferma il declino di J. Milius. 
  • Air America
     (USA 1990) Un film di Roger Spottiswoode. Con Mel Gibson, Robert Downey Jr., Nancy Travis, Ken Jenkins, David Grant. Genere Commedia, durata 112 minuti
    1969, durante la guerra del Vietnam. Nel Laos l’Air America, compagnia civile segretamente finanziata dalla CIA, rifornisce con i suoi aerei le forze anticomuniste locali, trasportando viveri e profughi, armi e oppio. La guerra si fa con l’argent, e i signori laotiani della guerra se lo procurano con il commercio dell’eroina. Da un libro di Christopher Robbins, sceneggiato da John Eskow e Richard Rush, il 7° film di R. Spottiswoode racconta questa guerra nascosta in cadenze allegramente avventurose, facendo perno su una classica coppia: il pilota anziano e scafato (M. Gibson) che bada solo a sé stesso, ma ha imparato a rispettare la cultura buddista, e il pilota pivello e ignaro (R. Downey Jr.) che fa l’apprendistato sotto la sua guida. Devono darsi da fare per non essere incastrati come capri espiatori. Tutto calato all’interno degli stereotipi di genere, conta per le sequenze d’azione, specialmente per due atterraggi di fortuna la cui riuscita spettacolare non è soltanto merito del reparto effetti speciali. Sapiente descrizione ambientale e il ritrattino di un senatore venuto “a rincuorare i ragazzi”, schizzato con maligno umorismo.
  • Bat 21
    (USA 1988) Un film di Peter Markle. Con Gene Hackman, Danny Glover, Jerry Reed, Julie Sommars, Joe Dorsey. Guerra, durata 104 min.
    ante la guerra in VIetnam un colonnello americano, esperto in guerra elettronica è costretto a paracadutarsi nella giungla controllata dal nemico dopo che l’aereo sul quale viaggiava viene abbattuto dai vietcong. A guidarlo verso la salvezza, fra incontri ravvicinati, massacri e crisi di coscienza, provvederà un ufficiale di colore che veglia sul colonnello dall’alto.

Dopoguerra e Guerra Fredda

  • Aquile nell'infinito (Strategic Air Command)
    (USA 1955) Un film di Anthony Mann. Con Barry Sullivan, James Stewart, Alex Nicol, Frank Lovejoy, June Allyso. Avventura, durata 114 min.
    Mentre lui vola, lei a casa trema, ma quando ritorna sorride. Poi lo mette alle strette: o me o la divisa. Trionfo dello stereotipo. Tutto è prefabbricato: i personaggi, le psicologie, gli intrecci, le situazioni, i sentimenti e le trovate. Veder volare il B-47 è un’emozione.
  • Hindenburg
    (USA 1975) Un film di Robert Wise. Con Anne Bancroft, George C. Scott, Gig Young, William Atherton, Burgess Meredith. Genere drammatico, durata 115 min. 
    Nella Germania anteguerra un colonnello, Franz Ritter, ha il compito di individuare il terrorista che intende far esplodere il dirigibile Hindenburg durante il volo inaugurale. L’ufficiale scopre l’attentatore, ma non riesce a neutralizzare la bomba che esplode. 
  • Soli Nell'Infinito
    (USA 1956) Un film di Mervyn LeRoy. Con William Holden, Lloyd Nolan, James Garner, Virginia Leith. Titolo originale “Toward the Unknown”. Drammatico, Durata 92 min.
    Il maggiore Lincoln Bond, uscito di prigione, torna all’aeroporto Edwards e chiede al generale Banner di essere riammesso in qualità di pilota collaudatore. Per ottenere quello che desidera chiede al suo amico, il colonnello McKee, di appoggiare la sua richiesta, che infatti viene accolta. Mentre Bond sta collaudando uno X-20, riscontra un difetto all’ala sinistra del velivolo. Il suo rapporto, però, provoca le proteste del costruttore. Passa un po’ di tempo e accade che un velivolo dello stesso tipo cada provocando la morte del pilota…

Avventure, Imprese, Esplorazioni…

  • Sky Fighters
     (FRA, 2005) Un film di Gérard Pirès. Con Benoît Magimel, Clovis Cornillac, Géraldine Pailhas, Philippe Torreton. Genere Avventura, colore 102 minuti

    Nel bel mezzo di un Air Show viene rubato un nuovo caccia, il Mirage 2000. Due capitani dell’aviazione francese (Benoît Magimel, Clovis Cornillac) vengono immediatamente incaricati di individuare e recuperare il velivolo ma, una volta individuatolo, si rendono conto che è pronto ad aprire il fuoco e per legittima difesa lo abbattono. Vengono immediatamente sospesi e poi radiati perché ritenuti responsabili dell’interruzione di una missione top secret. Ma dietro questa storia si nasconde un complotto internazionale ben più grande, che i nostri eroi dovranno sventare per dimostrare la propria innocenza.
  • Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche
     (USA, 2001) Un film di John Moore. Con Gene Hackman, Owen Wilson, Joaquin De Almeida, David Keith, Olek Krupa, Gabriel Macht. Genere Guerra, colore 115 minuti.

    Due militari, su un aereo, vengono abbattuti da un missile a ricerca termica mentre scattavano delle fotografie di prova, Chris Burnett, dopo aver visto ammazzare il suo compagno rimane solo nei boschi del sud della Bosnia-Erzegovina a lottare contro i nemici che lo cercano e contro il freddo.
  • Top Gun
     (USA 1986) Un film di Tony Scott. Con Kelly McGillis, Val Kilmer, Tom Cruise, Meg Ryan, Anthony Edwards, John Stockwell, Michael Ironside. Genere Avventura, colore 109 minuti.
    Le cose sembrano andare bene a due spericolati piloti di caccia della Marina americana. Poi uno muore in un incidente e l’altro entra in crisi depressiva. Enorme successo di pubblico per questo film.
  • Amelia
    (USA, 2009) Un film di Mira Nair. Con Ewan McGregor, Hilary Swank, Richard Gere, Mia Wasikowska, Christopher Eccleston. Genere Biografico, colore 111 min.

    Prima donna aviatrice ad attraversare l’Oceano Atlantico, prima a tentare il giro del mondo, celebrità assoluta del suo tempo, business woman ante litteram, figura animata da un indomabile desiderio di libertà, Amelia Earhart fu resa leggendaria dalla sua tragica sparizione nel nulla, il 2 luglio del ’37. Inutili le miliardarie ricerche autorizzate da Roosvelt: il destino la consegnava al mito, alle ipotesi di spionaggio o di tragedia nella tragedia, al ritorno perpetuo nell’immaginario legato ai misteri insoluti, fuori e dentro lo schermo.
  • The Aviator
    (USA, JAP 2004) Un film di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Cate Blanchett, Kate Beckinsale, Adam Scott, Kelli Garner. Genere Biografico, colore 160 minuti.
    Con “The Aviator”, Martin Scorsese continua a raccontarci la sua America. Il regista italoamericano lo fa raccontando la storia di Howard Hughes (Leonardo Di Caprio), una delle figure più controverse della storia americana del secolo passato. Magnate del petrolio, il giovane Hughes ha una passione per il volo e decide di investire le proprie risorse nella costruzione di velivoli sia commerciali che militari. Ma Hughes – che come dice Scorsese ha in sé le strambezze tipiche dei pionieri – nutre anche altre passioni: il cinema e le donne. Produce, nel 1930 il film più costoso della storia del cinema fino ad allora (“Gli angeli dell’inferno”, costato 4 milioni di dollari), colleziona donne come fossero auto sportive. Ma come in tutti i bei sogni c’è il lato oscuro della medaglia. Qui è rappresentato dalla malattia che attanaglia Hughes. Una forma ossessiva compulsiva di una sindrome chiamata germofobia, probabilmente derivatagli dall’infanzia. Howard ha il terrore delle infezioni, si lava di continuo le mani, non tocca le posate altrui, beve solo latte da bottigliette ermeticamente sigillate. Una malattia che lo accompagnerà, aggravandosi, fino alla fine della sua vita avvenuta in un attico di un albergo di Las Vegas dove vi viveva come un recluso.
  • La Tenda Rossa
     (ITA 1969) Un film di Mikhail Kalatozov. Con Mario Adorf, Claudia Cardinale, Sean Connery, Massimo Girotti, Luigi Vannucchi, Juri Solomin, Peter Finch, Nikita Mikhalkov.  Colore 113 minuti.

    La storia del dirigibile Italia – che il 24 maggio 1928 sorvolò il Polo Nord e precipitò sui ghiacci dell’Artide – e dei soccorritori sovietici e norvegesi che impiegarono due mesi per raggiungere la tenda rossa, rifugio degli otto superstiti. Prodotto dalla Mosfilm e dalla Vides di Roma, scritto da Ennio De Concini con la collaborazione di Richard Adams e Nicola Badalucco, ha la struttura di un processo a Umberto Nobile (1885-1978), comandante della spedizione, nelle forme di uno psicodramma, istruito da un gruppo di fantasmi guidati dal famoso esploratore Roald Amundsen (1872-1928), perito nelle ricerche dell’Italia. Pur essendone il motore dialettico, questo processo è la debolezza del film che non manca di meriti nella parte cronachistica, nella puntigliosa ricostruzione ambientale, nel lirico senso della natura e dei grandi spazi (fotografia di Leonid Kalašnikov), nel ritmo febbrile e trascinante di alcune sequenze tra cui la partenza del rompighiaccio da Leningrado con la citazione del ponte sulla Neva da Ottobre di Ejzenštejn. Accanto a Finch (Nobile), Connery (Amundsen) e agli altri la Cardinale fa la figura dei cavoli a merenda. Esiste un’edizione russa di 143 minuti. 
  • L'aquila solitaria (The Spirit of St. Louis)
    (USA 1957) Un film di Billy Wilder. Con James Stewart, Murray Hamilton, Bartlett Robinson, Carleton Young, Marc Connelly Genere Biografico, durata 135 minuti.

    Tra il 20 e il 21 maggio 1927 Charles Lindbergh volò per primo attraverso l’Oceano Atlantico da New York a Parigi in 33 ore e mezzo. Trasvolata storica, una delle grandi imprese del secolo. Qualche flashback. Film “positivo” e celebrativo, dunque anomalo nella carriera del caustico e irriverente Wilder. Sempre nobile, spesso avvincente, qua e là tedioso e soporifico. Impeccabile ricostruzione d’epoca. La musica aiuta. 
  • Uomini veri (The Right Stuff)
    (USA 1983) Un film di Philip Kaufman. Con Barbara Hershey, Dennis Quaid, Sam Shepard, Veronica Cartwright, Scott Glenn. Genere Avventura, durata 193 (171) minuti.
    Basata su un libro di Tom Wolfe, sceneggiato dal regista dopo aver rinunciato a un primo script di William Goldman, è la storia dei piloti di guerra che dal 1947 divennero i collaudatori dei nuovi jet (e in particolare di Chuck Yeager che il 14-10-1947 superò per primo la barriera del suono e che qui ha un piccolo ruolo di barista) e poi, fino al 1963, dei sette uomini che avevano la “giusta stoffa” per essere i primi esploratori nordamericani dello spazio nel programma astronautico Mercury della NASA. Costato 25 milioni di dollari (fu un ingente fiasco commerciale per la Warner), è un’apprezzabile miscela di documentarismo ricostruito e cinema d’azione, cronaca ed epopea con una strana struttura rapsodica che nell’ultima ora diventa ripetitiva, ma la forza spettacolare, la varietà dei toni, la sagacia del disegno psicologico, la scelta e la direzione degli attori (specialmente S. Shepard come Yeager) riscattano ampiamente i suoi difetti. È un buon film nazionalista, corretto con i sali dell’umorismo e dell’ironia satirica di cui fa le spese in particolare Lyndon Johnson, vicepresidente texano di John Kennedy. C’è la più divertente scena di masturbazione (obbligata) raccontata al cinema. Oscar per la musica (Bill Conti).
  • Quei temerari sulle macchine volanti (Those Magnificent Men in their Flying Machines)
     (UK 1965) Un film di Ken Annakin. Con Terry Thomas, Alberto Sordi, James Fox, Jean-Pierre Cassel, Robert Morley. Genere Avventura, bianco e nero, durata 132 min.
    Nel 1910 magnate della stampa britannica organizza pionieristica gara aviatoria da Londra a Parigi, in tre tappe. Di espliciti intenti spettacolari, ingrana la marcia felicemente, ma poi va in rosso. Prolisso. Realizzato senza risparmio di mezzi, è interpretato da noti attori comici di varie nazionalità.
  • Il volo della Fenice (Flight of the Phoenix)
     (USA 1966) Un film di Robert Aldrich. Con Gabriele Tinti, Peter Finch, Ernest Borgnine, James Stewart, Ian Bannen, Richard Attenborough, Hardy Krüger, Ronald Fraser, Alex Montoya. Genere Avventura, colore 147 minuti.
    Un aereo di una compagnia petrolifera, in seguito a una tempesta di sabbia, è costretto a un atterraggio di fortuna nel deserto del Sahara. Due passeggeri muoiono, un terzo rimane ferito, il velivolo è inutilizzabile, la radio guasta. I superstiti attendono invano per giorni e giorni l’arrivo dei soccorsi. Poi affidano le ultime speranze alla proposta, apparentemente pazzesca, di un compagno di sventura, un progettista di aeromodelli, che dichiara di essere in grado di costruire coi pezzi dell’aereo rimasti intatti un piccolo velivolo. Dopo molti contrasti, il progetto verrà portato a termine; col piccolo aereo gli uomini rimasti in vita potranno quindi raggiungere la salvezza.
  • Il Temerario (The Great Waldo Pepper)
     (USA 1975) Un film di George Roy Hill. Con Robert Redford, Susan Sarandon, Bo Svenson, Bo Brundin, Edward Herrmann. Genere Avventura, colore 107 minuti.
    Nell’America degli anni venti molti ex-piloti dell’aviazione militare si esibiscono coi loro velivoli, per amore del volo e per sbarcare Il lunario, a beneficio di sbigottite folle di provincia. Tra costoro c’è un asso, Waldo Pepper, cui piace raccontare di un suo scontro, durante la guerra col campione tedesco Ernst Kessier. In realtà, protagonista dell’episodio, risoltosi cavallerescamente, era stato un altro pilota americano, ma Waldo ha così intensamente sognato quella storia, da farla sua. Ora capita che, costretto da due luttuosi incidenti e dalle nuove severe norme che regolano il volo, a lasciare il “circo” aereo nel quale, con l’amico Alex Olson, si esibiva in pericolose acrobazie, Pepper si ritrovi a Hollywood per prender parte a un film dedicato al famoso duello tra Kessler e il pilota americano. Suo partner, nella finzione cinematografica, è proprio l’asso tedesco. Ciò dà modo a Pepper di vivere finalmente il tanto sognato combattimento con lui. 
  • Volo 771: Missione Norfolk (The Rescue of Flight 771)
     (USA, 1993) Un film di Roger Young. Con Robert Loggia, Scott Bakula. Genere Drammatico, colore 95 minuti
    Un giovane pilota con pochi soldi in banca e un figlio in arrivo accetta di portare un aereo monoposto da San Francisco a Sidney. Tutto funziona bene finché, in corrispondenza dell’isola di Norfolk, la radio va fuori uso e la bussola pure. Fuori rotta e con poco carburante, le speranze di salvezza sarebbero poche se non accorresse in suo aiuto un esperto capitano in volo di linea tra le Fiji e Auckland.
  • Il leggendario X 15
    (USA 1961) Un film di Richard Donner. Con Charles Bronson, James Gregory, David McLean. Genere drammatico, durata 100 min.
    Storia privata di Matt, Lee ed Ernie, collaudatori dell’X-15, il primo reattore supersonico.
  • Arditi dell'aria
    (USA 1938) Un film di Victor Fleming. Con Clark Gable, Lionel Barrymore, Myrna Loy, Spencer Tracy. Titolo originale Test Pilot. Avventura, b/n durata 118 min.
    Jim è un pilota collaudatore. Sua moglie Ann e il suo migliore amico Gunner cercano disperatamente di farlo smettere di bere. Ma la vita di un pilota collaudatore è tutt’altro che tranquilla.

Film italiani

  • I tre aquilotti
     (ITA 1942) Un film di Mario Mattoli. Con Alberto Sordi, Leonardo Cortese, Carlo Minello, Michela Belmonte, Riccardo Fellini, Paolo Carlini, Piero Carnabuci, Galeazzo Benti. Genere Drammatico, b/n 76 minuti.
    All’Accademia Aereonautica di Caserta, tre allievi diventano grandi amici. Marco si innamora della sorella di Mario questo provoca la fine della loro amicizia. Quando in una azione bellica Mario colpito in volo è costretto ad atterrare in terreno nemico, sarà Marco, con un audace volo a recuperare il collega e a riportarlo alla base, dove si riconciglieranno e Marco potrà sposare Adriana. 
  • Forza 'G'
     (ITA 1972) Un film di Duccio Tessari. Con Pino Colizzi, Riccardo Salvino, Mico Cundari, Miranda Campa, Esmeralda Ruspoli, Ernesto Colli, Barbara Bouchet, Edoardo Torricella, Giancarlo Prete, Magda Konopka, Patrizia Adiutori, Anita Strindberg, John Loffredo. Genere Commedia, colore 105 minuti.
    Arruolatosi in aviazione, ambizioso rampollo di ricca fantasia riesce a entrare nella squadriglia acrobatica dove, però, diffidano di lui. Li conquisterà diventando un asso. Convenzionale come ritratto d’ambiente e galleria di personaggi, qua e là ravvivato da spunti umoristici, conta soltanto per le scene di acrobazia aerea.
  • I 4 del Getto Tonante
     (ITA 1955) Un film di Fernando Cerchio. Con Antonio Cifariello, Andrea Checchi, Massimo Girotti, Dawn Addams, Giulia Rubini. Genere Drammatico, durata 98 min.

    Dopo la seconda guerra mondiale, un gruppo di piloti italiani segue un corso di addestramento sugli aerei a reazione americani F 84. Costituiscono una pattuglia acrobatica per gare internazionali. Come film aviatorio non fa una grinza, ma manca il dramma, cioè la polpa. Musiche di Giovanni Fusco. 
  • Un pilota ritorna
    (Italia 1942) Un film di Roberto Rossellini. Con Piero Lulli, Massimo Girotti, Michela Belmonte, Gaetano Masier, Piero Palermini, Elvira Betrone. Genere guerra, b/n durata 88 min.

    Nella primavera del 1941 un giovane pilota (Girotti), salvatosi col paracadute dal suo caccia in fiamme, finisce in un campo di concentramento in Grecia dal quale evade e, a bordo di un aereo nemico, torna in Italia dove riesce ad atterrare sotto il fuoco della contraerea. 2° film di Rossellini, fa parte della cosiddetta trilogia della guerra fascista con La nave bianca (1941) e L’uomo della croce (1943). Alterna momenti di carattere documentaristico nella 1ª parte a quelli avventurosi nella 2ª, rivelando già la mano e l’occhio di Rossellini: spiccio, disadorno nella ricerca di autenticità e nel rifiuto della retorica propagandistica. Soggetto di Tito Silvio Mursino, pseudonimo anagrammistico di Vittorio Mussolini (1916-97), figlio di Benito e presidente dell’ACI, società produttrice. 7 nomi in sceneggiatura tra cui Antonioni. L’episodio dell’amputazione della gamba in cancrena rimanda a Le mie prigioni di S. Pellico.
  • Luciano Serra pilota
     (Italia 1938) Un film di Goffredo Alessandrini. Con Mario Ferrari, Germana Paolieri, Roberto Villa, Amedeo Nazzari, Guglielmo Sinaz, Silvio Bagolini, Nico Pepe, Elena Altieri, Nicola Maldacea, Egisto Olivieri, Olivia Fried, Fedele Gentile, Andrea Checchi, Felice Minotti, Oscar Andriani, Felice Romano. Avventura, b/n durata 105 min
    Pilota della prima guerra mondiale, emigrato in Sud America, torna in Italia negli anni ’30 e s’arruola sotto falso nome per la guerra d’Africa dove morirà eroicamente per salvare il figlio. Premiato a Venezia – ex aequo con Olympia di Leni Riefenstahl – con la Coppa Mussolini, “il film raccoglie i motivi cari al fascismo, da quello dell’identificazione della virilità con l’eroismo, col gusto per il rischio, per l’avventura, alla subordinazione del ruolo femminile” (G.P. Brunetta). Abile, commosso, con una drammaticità in crescendo. Collaborò alla sceneggiatura Roberto Rossellini; supervisione di Vittorio Mussolini. Successo personale di Nazzari. 
  • Altair
    (ITA 1956) Un film di Leonardo De Mitri. Con Antonella Lualdi, Franco Interlenghi, Claude Laydu, Jacques Sernas. Genere drammatico, durata 85 min.
    De Montello, Farini, Rossi, Labate e Bertini sono cinque allievi ufficiali, che seguono il primo corso dell’Accademia Militare Aeronautica di Nisida. Essi appartengono alla stessa camerata e De Montello, figlio di un ammiraglio, funge dal capo camerata. Fin dai primi giorni egli sa meritare la stima dei suoi colleghi. Farini invece è uno scapestrato, privo di serie convinzioni: nella speranza di porre così rimedio ai suoi disordini, il padre l’ha costretto a frequentare l’accademia. Durante la libera uscita Farini si reca in una bisca e vi perde una somma rilevante. Denunciato da un ufficiale, che l’ha visto giocare, Farini viene punito; ma più della punizione, lo angustia il pensiero di esser stato denunciato, com’egli a torto crede, da Rossi, un compagno di camerata, al quale aveva raccontato lo scacco subito al tavolo verde. Scontata la pena inflittagli, Farini vuol vendicarsi del presunto torto: a tale effetto induce gli altri compagni ad assumere un contegno ostile nei riguardi di Rossi. L’avversione manifesta dei compagni fa soffrire crudelmente il povero Rossi, che non riesce a superare le prove dei primi voli. Nel frattempo Farini conosce a un ballo una graziosa hostess: tra i due giovani nasce un delicato sentimento di reciproco affetto. Il nascente amore esercita un’influenza benefica sul giovane, il cui ostentato scetticismo lascia il posto ad un serio ed appassionato interesse per la vita militare. Si chiarisce l’equivoco che aveva causato l’ingiurioso sospetto nei riguardi di Rossi e questi, rinfrancato, supera brillantemente le prove. Ma la hostess muore in un incidente di volo, mentre un attacco cardiaco preclude per sempre a De Montello la carriera aeronautica. Mentre Farini troverà conforto nell’esercizio di un’attività, ch’egli ora ama, la di lui sorella, innamorata di De Montello, aiuterà l’amato a superare la dolorosa crisi.

Film di fantasia

  • Space Cowboys
    (USA 2000) Un film di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Tommy Lee Jones, James Garner, Donald Sutherland, Marcia Gay Harden. Genere Azione, durata 129 min.
    Nel 1998 quattro vecchi ex piloti collaudatori infinocchiano la NASA, i suoi dirigenti scafati, i suoi giovani astronauti arroganti e leccapiedi e, con due “riserve”, si fanno mandare in orbita a riparare un satellite russo di telecomunicazioni, ma, in realtà, carico di sei testate nucleari. Per salvare la Terra e i compagni, Hawk, uno dei quattro, si sacrifica, portando il satellite verso la Luna. Gli altri ritornano su uno Shuttle avariato che il vecchio Frank fa atterrare, pilotandolo a mano. Sul classico tema della “seconda occasione”, cimentandosi in un genere per lui nuovo, il settantenne regista-produttore C. Eastwood pilota ammirevolmente un altro film con l’abituale understatement, mescolando con sapiente leggerezza i toni, dall’umoristico al drammatico. Coerente con la sua concezione artigianale del cinema, ricorre agli effetti speciali, subordinandoli al racconto e rivendicando la centralità delle doti umane (manualità, intuito, libertà di scelta) contro la supremazia della tecnologia. Melanconico e genialmente retorico epilogo lunare nel nome dell’amicizia in cui “Hawk vi si è riappacificato col suo destino, dopo un’attesa durata quaranta anni.” (A. Piccardi). Scritto da Ken Kaufman e Howard Klausner.
  • Apache - Pioggia di fuoco (Fire Birds)
    (USA 1990) Un film di David Greene. Con Sean Young, Nicolas Cage, Tommy Lee Jones. Genere Guerra, colore 83 minuti.
    Jake Preston, un pilota di elicotteri, viene chiamato a far parte di un gruppo speciale, chiamato “Apache”, destinato alla lotta contro il commercio della droga. Dopo un periodo di addestramento, Jake si appresta a partire per un assalto a sorpresa: ma la vera sorpresa la fanno i narcotrafficanti attaccando per primi e infliggendo agli agenti una pesante sconfitta. La rivincita è però solo rimandata… 
  • Hot Shots!
    (USA 1991) Un film di Jim Abrahams. Con Valeria Golino, Lloyd Bridges, Cary Elwes, Charlie Sheen. Genere Comico, colore 85 minuti.
    Coraggioso pilota, affiancato da bella psichiatra, parte per una pericolosa missione. Sboccia la passione mentre cattivi industriali cercano di boicottarli. Diretto da Abrahams – con David e Jerry Zucker già autori di L’aereo più pazzo del mondo (1980) – s’inserisce perfettamente nel cinema “demenziale” o “catacomico”: partendo dalla parodia di un successo (in questo caso Top Gun), accumula gag comiche e citazioni filmiche con umorismo sopra le righe, tanto rumore, colore, casino. Facile la caduta, come avviene anche qui, nella ripetitiva meccanicità delle trovate. Da non perdere le numerose gag celate nei titoli di coda. Seguito da Hot Shots! 2.  
  • L'aquila d'acciaio (Iron Eagle)
    ( USA 1986) Un film di Sidney J. Furie. Con Louis Gossett jr, Jason Gedrick, David Suchet, Melora Hardin. Genere Avventura, durata 119 minuti

    Colonnello dell’aviazione americana, adorato dal figlio che vorrebbe emularlo, cade prigioniero di un non meglio identificato dittatore nordafricano (che ricorda tanto Gheddafi). Il ragazzo decide di liberarlo. Con abbondanti spruzzate di razzismo ed elogi delle eroiche virtù del popolo americano, un film d’avventure che non decolla mai. Cercando di imitare i vari Rambo, manca di spettacolarità, mordente e professionalità. fonte mymovies.it – A seguire, “Aquile d’Attacco”, “Aquile dell’aria” e “Aquile d’Acciaio 4”.
  • Stealth - Arma suprema
    (USA 2005) Un film di Rob Cohen. Con Jamie Foxx, Josh Lucas, Jessica Biel, Sam Shepard, Joe Morton. Genere Azione, durata 121 minuti

    Un jet da combattimento pilotato da un computer diventa un problema quando l’intelligenza artificiale assumerà controllo autonomo. Tre tenenti della marina ( Jamie Foxx, Jessica Biel, Josh Lucas) dovranno impedire che l’aereo si schianti contro un centro urbano… Massacrato all’unanimità dalla critica che conta e pure da quella che conta poco o nulla, Stealth è un film di discreta fattura, dove il discreto va inteso come sintesi tra l’aspetto tecnico (molto buono) e tutti gli altri elementi (cast, regia, sceneggiatura) che invece non entusiasmano. Il computer che dà di matto è un’idea vecchia di quarant’anni e, su quel fronte, Kubrick ha già detto tutto. Cohen è un buon regista di film d’azione ma stavolta va davvero troppo veloce. Curioso il cast, dove il neo premio Oscar Foxx si accorge subito di aver partecipato ad un film a lui oramai poco consono e la Biel, davvero poco sexy stavolta, è pronta a prendere il testimone da Demi Moore sul fronte “donne combattenti”. Stealth, in ultima analisi, si accomoda nella lunga fila di pellicole gradevoli solo se viste senza pretese, col cervello staccato, una gigantesca confezione di pop-corn in mano ed una buona dose di autoironia.
  • Firefox - Volpe di fuoco
    (USA1982) Un film di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Freddie Jones, David Huffman, Warren Clarke, Ronald Lacey. Genere Avventura, durata 124 min
    L’ex pilota dell’Air Force Mitchell Grant, traumatizzato dall’esperienza di guerra nel Vietnam, è obbligato ad uscire dal suo volontario isolamento quando la CIA e i servizi segreti britannici gli affidano il pericoloso incarico di sottrarre ai russi il prototipo di un Mig 31 che rischia di rendere obsolete le prestazioni dei più moderni aerei delle potenze occidentali. Il velivolo – designato con il nome in codice “Firefox” – è invisibile ai radar, vola 6 volte più veloce del suono e può essere guidato dal pensiero attraverso i sofisticatissimi sensori installati nel casco del pilota. Per condurre a buon esito la missione, si è stabilito di fare assumere a Mitchell diverse identità e di appoggiarlo con agenti infiltrati oltre la “cortina di ferro”.
  • Inno di battaglia
    (USA 1957) Un film di Douglas Sirk. Con Rock Hudson, Dan Duryea, Martha Hyer. Genere guerra, durata 108 min.
    Responsabile involontario della morte di un gruppo di bambini, un maggiore dell’aviazione americana si dedica alla vita spirituale per alleviare le sofferenze della guerra. Al fianco di Wang, una giovane coreana, si occupa di fanciulli profughi e, quando la donna morirà in un’azione di guerra, egli darà il nome di lei all’orfanotrofio che riuscirà a edificare.
  • Joe Il Pilota
    (USA 1943) Un film di Victor Fleming. Con Irene Dunne, Van Johnson, Spencer Tracy, Barry Nelson. Titolo originale “A Guy Named Joe”. Fantastico, b/n durata 120 min
    Un eroico pilota americano, caduto in un’azione di guerra, si trova, dopo la morte, in un immaginario settore del cielo, con altri aviatori, capi e gregari, che lo inviano sulla terra, dove, non visto, aiutera’, giovandoli della sua esperienza tecnica, altri piloti novellini nell’adempimento dei compiti loro assegnati. Durante questo pellegrinaggio terrestre, s’imbatte nella sua ex-innamorata, anch’essa aviatrice, e, per gelosia, cerca di ostacolare un suo nuovo amore. Richiamato dal comando celeste, da cui dipende, riceve nuove istruzioni, che gli fanno comprendere il vero significato della missione affidatagli. Ritornato sulla terra, aiuta quella che e’ stata la sua donna in un’azione bellica pericolosa, le ispira fiducia nel nuovo amore e nella felicita’ terrena, liberando il di lei cuore da ogni rimpianto.
  • Ali Che Non Tornano
    (USA 1933) Un film di Stuart Walker. Con Fredric March, Cary Grant, Carole Lombard. Titolo originale The Eagle and the Hawks. Drammatico, b/n durata 68 min.
    Indagando sulla misteriosa scomparsa di alcuni aerei sperimentali partiti in volo di addestramento, il controspionaggio inglese scopre che è imminente una aggressione da parte di uno Stato nemico. Un investigatore, la sorella giornalista ed un pilota, dopo rischiose avventure, smascherano una “quinta colonna” che dall’Inghilterra prepara ai nemici la strada per l’invasione.

Film documentari

  • One Six Right: The Romance of Flying
    (USA 2005) Genere Documentario, durata 73 min.
    La storia del volo raccontata dai principali protagonisti: i piloti. Spettacolari riprese in alta definizione. fonte onesixright.com 
  • Speed and Angels
    (USA 2008) Un film-documentario di Peyton Wilson. Durata 95 min.
    Storia vera di due ufficiali della marina che sognano di diventare piloti da combattimento. 
  • Fighter Pilot: Operation Red Flag
    (USA 2004) Un film-documentario di Stephen Low
    Un documentario sul mondo dei piloti aerei: i migliori piloti al mondo si ritrovano per sfidarsi. Captain John Stratton mostra, insieme ad altri piloti, meccanici, fin dove l’uomo può spingersi, quali siano i suoi limiti fisici. Le immagini ad alta definizione illustrano “finti” combattimenti aerei ed esercitazioni. 
  • The Magic Of Flight
    (USA/CANADA 1996) Un film-documentario di Greg MacGillivray. Durata 40 min
    Un viaggio nella storia dell’aviazione dal primo volo fratelli Wright, nel 1903 fino ai giorni nostri. 
  • Flying Padre
    (USA 1951) Un documentario di Stanley Kubrick. Genere documentario, bianco e nero 9 minuti.
    Il documentario segue due giornate qualsiasi della vita del reverendo Fred Stadtmueller che, come racconta la voce fuoricampo, ha una parrocchia di 400 miglia quadrate e deve perciò spostarsi su un piccolo aereo. Seguiamo Stadtmueller durante il volo, lo vediamo celebrare un funerale e tornare a casa per dire messa. In seguito una ragazza si lamenta per il comportamento di un bullo: il sacerdote parla al ragazzo che si riconcilia con l’amica. Per rilassarsi, il reverendo si occupa dei suoi canarini e ama andare a caccia. C’è anche un caso di emergenza: la madre di un bimbo malato telefona a Stadtmueller, che si reca a prenderli con l’aereo e li porta all’ambulanza. 
  • Test Pilots
    Genere documentario, durata 90 minuti
    Sono selezionati tra i migliori Top Gun: ogni giorno rischiano la vita e compiono manovre che nessun altro pilota è in grado di fare. Il volo estremo è il loro mestiere! La giornata del pilota collaudatore comincia dove un normale pilota di caccia non può arrivare. Il compito dei test pilots è quello di volare con i mezzi più avanzati, compiendo manovre che sfidano la fisica. A ogni azione del velivolo corrisponde una reazione 
  • Gli Atlantici
    (ITA 2004) Un film di Leonardo Tiberi.Studio: Istituto Luce. Durata 80 min.
    Il 1° Luglio del 1933 venticinque idrovolanti prendono il volo dall’idroscalo di Orbetello con destinazione New York. Protagonisti dell’evento sono gli Atlantici, centoquindici uomini d’eccezione guidati dal Maresciallo Italo Balbo. Il film racconta attimo per attimo i momenti di tensione, la gioia ed il trionfo finale che quegli uomini vivono sorvolando l’Europa, il Mare del Nord e lambendo le gelide coste della Groenlandia, sempre in perfetta formazione, con una precisione ed un’organizzazione logistica che stupirà persino gli americani.
  • Piloti - Storia Dell'Aeronautica Italiana
    (ITA 2008) Un film di Leonardo Tiberi.Studio: Istituto Luce. Durata 140 min.
    Cinque piloti italiani raccontano il mondo dell’aviazione durante la seconda guerra mondiale, l’addestramento, le azioni di combattimento e la vita negli spazi angusti dei loro apparecchi. Nella seconda parte le immagini tratte dal film “Ali italiane” ripercorrono la storia dell’aeronautica italiana fin dai primi nel Novecento.
  • Le Ali Del Novecento
    Vari Registi, Studio: Istituto Luce, Durata: 160 minuti
    La storia del volo umano è una delle più straordinarie del Ventesimo secolo. Questo film ne ripercorre tutte le tappe fondamentali, a partire dalle imprese dei primi rudimentali aerei di legno e tela, fino ai jet modernissimi ed ai transatlantici aerei che trasportano centinaia di passeggeri. Una grande invenzione che ha stravolto le abitudini e la vita degli abitanti del Pianeta.
  • La Manifestazione Aerea 2005 - Aeronautica Militare - 2 DVD
    Studio: Centro Produzioni Audiovisivi
    DISCO 1 : La Manifestazione – Le Frecce Tricolori – Display Veivoli – La Mostra Statica – Display Reparto Sperimentale Volo. DISCO 2 : Display Pattuglie – Video Clip – La Location – Multivisione – Backstage.
  • WWII Guerra Aerea - Gli Archivi Ritrovati
    Studio: History Channel Durata: 90 minuti Volando a oltre 7.000 metri di quota, a temperature prossime a 50 gradi sotto zero, gli avieri dell’8a Forza Aerea Americana combatterono un tipo di guerra che nessun altro aveva mai sperimentato e 26.000 uomini non tornarono alla base. Questo DVD è un documento eccezionale sulla terribile guerra aerea combattuta nei cieli d’Europa fra il 1943 e il 1944. È stato realizzato grazie a inediti filmati 8mm di aviatori nelle basi di Gran Bretagna e in azione sulla Germania, restaurati e trascritti in HD. Il racconto è reso ancora più avvincente dalle straordinarie sequenze a colori di combattimenti aerei dei B-17 FLYING FORTRESS, P-47 THUNDERBOLT e P-51 MUSTANG in missione su Ratisbona, Schweinfurt e Berlino.

75 Commenti

  1. Bella lista, complimenti l’ho usata per arricchire la mia “DVD-teca”; segnalo anche:

    – “The Aviator”: (2004, 7,6/10 su imdb.com) ha delle belle scene di volo e collaudo veicoli, poi può piacere o meno ma in fin dei conti è un film storico-biografico di Mr Howard Hughes.
    – “Stealth arma suprema”: (2005, 4,8/10 su imdb.com) aerei improbabili, ma molto avvincente con effetti spettacolari.
    – “Acquila d’acciaio” (con un sql di “Aquile d’Attacco”, “Aquile dell’aria” e “Aquile d’Acciaio 4”) – (1986, 5/10 su imdb.com) film TV con situazioni paradossali ma sicuramente avvincente nelle sequenze aeree e nella visita di basi d’aviazione.

    Esiste anche la serie TV che ha ispirato la realizzazione di “Sky Fighters” che in Italia si chiama “I cavalieri del cielo” (1966-1970) che non credo si trovi facilmente.

    =)

    • ciao andy.. grazie per la segnalazione, appena ho tempo la integro nella lista.
      sono curioso riguardo la serie “I cavalieri del cielo”. te hai qualche video di questa serie?

  2. quando ero bimbo, sì; lo facevano alla RAI (2 credo) al sabato di primo pomeriggio tra il ’72 ed il ’74 – avvincente, ambientato sul Mirage a delta e sulla storia di 2 piloti in servizio.

    http://fr.wikipedia.org/wiki/Les_Chevaliers_du_ciel_(série_télévisée)
    http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=53602
    http://www.imdb.com/title/tt0061230/

    Poi, anche se è un poliziesco “True Lies” (1994 con Arnold Schwarzenegger), verso la fine c’è una lunga seq di un (improbabile) volo di un Harrier. Non è un film proprio da raccolta aerei, ma merità d’esser visto almeno una volta per farsi 4 risate (il film ha reali momenti di godibile comicità e auto-ironia degli interpreti).

  3. No, non ho viedeo, e vedo che in rete non si trovano.

    Solo usando i nome degli attori protagoniosti come chiave di ricerca, si riescono a trovare fotografie ed informazioni aggiuntive.

  4. gurdate anche – i ragazzi di tuskegee – della avo film, diretto da robert markowitz, è molto bello i primi piloti di colore nella seconda guerra.

  5. Bella lista !
    Ricordo anche la serie La Squadriglia delle pecore nere,La caduta delle Aquile, La battaglia Delle Aquile.
    Cerco un Film, brevemente accenno alla trama..
    due giovani piloti si offrono per trasferire due AIRTRACTOR dgli USA all’Australia uno e costretto a rinunciare per cause tecniche l’altro arriva destinazione con grsse difficotà , grazie all’aiuto di un comandante di 747 che gli fornisce assistenza durante il volo!

    Ne avete sentito parlare?
    Grazie Dante

  6. il film degli airtractor e’ del 1993 e si chiama VOLO 771 – MISSIONE NORFOLK. Bello: l’ho visto in TV anni fa, ma non l’ho mai ritrovato in rete. ciao, sandro

  7. sto cercando un film che riguarda la guerra in bosnia e la storia di due famiglie amiche che poi si faranno la guerra e uno e un cecchino serbo e l’altro un mussulmano ma non ricordo il titolo. Se qualche anima buona magari l’ha visto mi può ricordare il tutolo oltre a quello che si chiama dietro le linee nemiche. Grazie e auguri a tutti.

  8. giovanna tafuri

    cerco un film…vagamente la trama è questa…un gruppo di soldati americani…il film è in bianco e nero…tornano a casa o sono in missione su un bombardiere….l’aereo è in panne ma uno di loro ….disegna…il carrello di atterraggio distrutto e ….miracolosamente forse nella fantasia del soldato si salveranno forse un’invenzione cinematografica per camuffare la loro fine
    chi può aiutarmi?? grazie

  9. MANCA “UOMINI VERI” … !!!! DEL 1983 !!! VINSE ANCHE DEGLI OSCAR !!
    TRATTA DEI PRIMI VOLI CON JET “MODERNI” MILITARI

    http://it.movies.yahoo.com/u/uomini-veri/index-127232.html

    • cavolo… hai ragione… manca Uomini Veri (The Right Stuff)… l’ho pure visto un paio di volte
      a breve lo inserisco, grazie per la segnalazione!

  10. Che ne dite anche di :

    Air America (1990) con Mel Gibson e Robert Downey Jr
    Il Grande Santini (1979) con Robert Duvall
    Bat 21 (1988) con Gene Hackman e Danny Glover

  11. Salve,
    finalmente, grazie a questo bel sito, ho individuato il film d’aviazione volo 771 missione norfolk: mi ricordavo la trama ma non il titolo.
    Mi permetto di aggiungere alla lista il film Alwais (per sempre)(1988) di Steven Spilberg con Richard Dreifuss e Holly Hunter (parla di piloti antincendio).
    Complimenti ancora per il sito: ho aggiunto da subito un link nel mio blog portaleazzurro.wordpress.com fresco di pubblicazione. (Non cercatelo per ora nei motori di ricerca ma solo nella barra indirizzi del browser, sfogliate le pagine troverete qualcosa che potrebbe interessare i piloti)
    Grazie.
    Portaleazzurro.

  12. Ho aggiornato la lista dei film, anche grazie alle vostre segnalazioni!
    A breve ne aggiungerò altri
    Di recente ho visto La caduta delle aquile (The Blue Max), davvero molto bello, ve lo consiglio!

  13. Ciao a tutti, aggiungo “Il barone rosso” (1971 regia di Roger Corman) Titolo originale: Von Richtofen and Brown

    Ciao

  14. Ciao, ottimo lavoro aggiungo fra i film d’aviazione:

    SPACE COWBOYS di Clint Eastwood, una vera chicca per veri intenditori;

    CIELO DI FUOCO (Twelve O’clock High), di Darryl F. Zanuck con Gregory Peck, eccellente film in termini di contenuto e fotografia che riporta per altro molti filmati di combattimenti reali, estremamente drammatici;

    I CACCIATORI di Dick Powell con Robert Mitchum e Robert Wagner, sulla guerra aerea in Corea, si segnala per le eccellenti riprese aeree, interessanti e spettacolari;

    PRIGIONIERI DEL CIELO (The High and the Mighty)di William Wellman con John Wayne.

    Ciao
    Giovanni

  15. grazie ad alberto e giovanni per le segnalazioni, a breve inserirò i film nella lista
    ieri su mediaset premium hanno mandato in onda “Falso Tracciato” (1999)
    http://filmup.leonardo.it/sc_falsotracciato.htm

  16. Stupenda lista!! Complimenti!

    Per chi fosse nostalgico ecco due brevi filmati con la sigla della serie TV degli anni ’70 “LES CHEVALIERS DU CIEL”


    http://www.youtube.com/watch?v=slrTE6JlcWw

    Ciao
    Marco

  17. Salve !!!! Oltre che a fare i miei complimenti per l’esauriente lista di titoli di film di aviazione, vorrei dare anche io il mio contributo segnalando uno dei pochi film “aeronautici” prodotti e realizzati in Italia; mi riferisco a “I quattro del getto tonante” lungometraggio del 1955 per la regia di Fernando Cerchio. E’ la storia di un gruppo di piloti militari che dagli aerei ad elica della seconda guerra mondiale, transita sui nuovi velivoli a getto americani F 84 “Getto Tonante” con i quali decideranno di fondare una pattuglia acrobatica, diciamo pure un’antenata delle Frecce Tricolori.
    Ancora complimenti per il sito.

    Ciao.

    Fabio

  18. Salve.
    Da aggiungere tra i film di aviazione:

    – Inno di battaglia (1957 – Guerra di Corea – con Rock Hudson)

    – Quei temerari sulle macchine volanti (1965 – con Alberto Sordi, Terry Thomas, Peter Falk – Racconto in chiave umoristica di una gara aviatoria Parigi-Londra nell’epoca pioneristica dell’aviazione.

    Ciao.
    Franco.

  19. Segnalo anche “The flight of Intruder” in italiano “L’ultimo attacco” regia di John Milius con Danny Glover, Willem Dafoe, Brad Johnson e Rosanna Arquette.
    La trama tratta dal sito FilmUp:
    Vietnam. Per colpire un deposito missilistico di Hanoi, viene reclutato Cole un cinico bombardiere, col compito di volare sopra le linee nemiche in una missione non autorizzata. Il rischio é la corte marziale..se riusciranno a sopravvivere fino al loro ritorno.

  20. Segnalo La Battaglia delle Aquile (Aces High) ottimo film molto British sui piloti inglesi durante la Grande Guerra, con Malcolm Mc Dowell, il mitico protagonista di Arancia Meccanica!

  21. ……e io che credevo di essere il solo pazzo innamorato folle dell’aviazione !!!

    Complimenti e ringraziamenti a tutti.

    Agostino (vecchio vecchio vecchio pilota)

    • ciao agostino, grazie per i complimenti!
      … permettimi di dire che non esistono piloti “vecchi”, ma piloti “esperti”!! 😀
      su cosa hai volato?

  22. Da vedere con il cuore in gola il film argentino Whisky, Romeo, Zulu….. Boeing 737-200 compagnia LAPA….

  23. e tutti i film della serie AIRPORT che fine hanno fatto ? ricordo airport 75, airport 77….. si assomigliavano un po tutti. E come non ricordare il mitico “l’aereo più pazzo del mondo”

  24. Salve.

    da aggiungere:

    La Tenda Rossa (1969) con Sean Connery, Peter Finch, Claudia Cardinale, Massimo Girotti, Luigi Vannucchi, …

    Mitico film che racconta l’avventura del dirigibile Italia di Umberto Nobile.
    Meravigliosa la colonna sonora di Ennio Morricone !

    I dirigibili fanno parte dell’aviazione a tutti gli effetti.
    Un cordiale saluto.
    Franco.

  25. Mi sembra strano che il film “I lunghi giorni delle aquile”venga ritenuto un flop.Mi ricordo che quando uscì ero un ragazzino.Fu grazie a quel film che mi appassionai all’aviazione militare.Lo ritengo tuttora uno dei migliori del genere.Per caso non e che lo state scambiando con il film italiano “La battaglia d’Inghilterra”di Enzo Castellari uscito subito dopo(1969).Quello si che fu un vero flop,condito con strafalcioni storici inconcepibili.Basti dire che i tedeschi volano sugli Spitfire,e gli inglesi sui Messerschmitt 109.Insomma una vera ciofeca in confronto al film Inglese.

  26. da aggiungere:

    Bader il pilota (Inghilterra, 1956)http://www.film.tv.it/scheda.php/film/791/bader-il-pilota/

    Gli uomini falco (Sky riders) 1976
    http://www.imdb.com/title/tt0075229/

    Aquile nell’infinito, con James Stewart (1955, IN PIENA GUERRA FREDDA)
    http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=1935

    DUE ASSI NELLA MANICA con Tony Curtis e Virna Lisi (1966)
    (ricordo solo il volo a bassa quota del jet HS125)
    http://www.film.tv.it/scheda.php/film/2358/due-assi-nella-manica/

    saluti a tutti

    Franco

  27. ciao brunello… sinceramente anche io ritengo che “I lunghi giorni delle aquile” sia un bel film. la recensione (come le altre presenti su questa pagina) le ho tratte da mymovies.it… forse la critica è stata un pò troppo dura con questo film!

    ringrazio franco per le nuove segnalazioni, a breve le inserirò in lista!

  28. Aggiungo
    Stranded (mediocre film ambinetato parzialmente su stazione spaziale)
    I guastatori delle dighe (Guerra – mosquito)
    Porco Rosso (cartoni giapponese)
    Moon (Film clustrofobico ambientato su base lunare)
    Nome in codice Broken Arrow (si vola solo nella prima parte, poi si cerca di recuperare un ordigno nucleare)
    Forza “G” – Film sulla PAN
    I ponti di Toko Ri (Corea)
    Una tigre nel cielo (biografico jet anni’50)
    Flying Tigers (Non ho mai trovato una versione tradotta in italiano – è l’unico film che conosca sulle Tigri Volanti di Chennault)
    L’incredibile volo (Bimba e papà con due ultraleggeri guidano al sud uno stormo di oche)
    Sky Captain and the world of tomorrow (Pilota di Spitfire in avventure fantastiche – mediocre)
    L’aquila solitaria (il volo di Lindbergh)
    Joe il pilota (E’ il film di cui Always è il remake)
    Point Break (paracadutisti rapinatori)
    Capricorn One (bellissimo da vedere assolutamente – storia del primo volo su Marte)
    Tuono Blu (Elicottero anticarro utilizzato con compiti di polizia)
    Firefox Volpe di Fuoco (Clint Eastwood ruba aereo sovietico)
    Air Force One (terroristi a bordo dell’aereo presidenziale)
    Abbandonati nello spazio(dramma spaziale anni ’60)
    Apollo 13 (La storia del famoso “Huston we have a problem”)
    Amelia (la storia di Amelia Earhart – una buona occasione per fare un ottimo film per ora perduta)
    Black Hawk Down (elicotteri e guerriglia in Africa)
    Il dottor Stranamore (Bombardiere atomico e strepitoso Peter Sellers – film di Kubrik)
    2001 Odissea nello spazio (Non serve commento)
    PS – credo che il “volo 771” in realtà sia “volo 232”

  29. Dai cosiddetti cassetti della memoria è venuto fuori:

    La serie televisiva “AVVENTURE IN ELICOTTERO” (1954, BELL 47)
    http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=50083

    La serie televisiva “I piloti di Spencer” (1976) con Gene Evans.
    http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=54209

    La serie televisiva “Piloti coraggiosi” (anni 50/60, parlava di piloti collaudatori americani)
    (di quest’ultima serie non ho trovato niente in rete).

    Saluti ed Auguri a tutti.

    Franco.

  30. sapete dirmi il titolo di un vecchio film in b/n che mi è capitato di vedere in tv un paio di anni fa, con moltissimi duelli aerei e molte riprese di battaglia tra aeree ,in cui soprattutto un cacciabombardiere con il suo equipaggio sono i protagonisti del film durante le azioni di guerra, non ricordo se la loro missione era quella di sganciare la bomba atomica ,potrei confondermi con immagini di un altro film simile.

  31. Volevo segnalare anche: .
    I Valorosi , 1954 , aerei imbarcati periodo Corea , mitica la scena di Van Johnson , diventato cieco per essere stato colpito in missione , e che esegue un appontaggio guidato da un partner in volo.
    E anche Strategic Air Command 1955 con James Stewart comandante di B47 ( lo era anche nella vita). Bellissime scene di volo.

    Saluti a tutti

  32. Ciao,
    complimenti per la bella selezione fin qui fatta.
    Segnalo anche, sebbene non facile da trovare, “Falchi in picchiata” (titolo originale “Fighter Squadron”), 1948.
    Un film decisamente fiacco sotto il profilo della trama, dialoghi e situazioni pesantemente influenzate da toni propagandistici, ma mezzi e sequenze originali e di un certo interesse.

    Saluti!

  33. Solo per ringraziare Sandro che il 20 dic 2009 rispondendo ad una mia domanda mi ha dato una preziosa indicazione del film
    VOLO 771 – MISSIONE NORFOLK ..purtroppo non sono ancora riuscito a trovarlo …ma ora almeno so cosa cercare.
    a tal proposito se qualcuno avesse altri suggerimenti mi potrebbe scrivere due righe?
    sanson.dante@gmail.com
    W L’Aviazione

  34. @ Dante

    in rete ho trovato questo sito per scaricare il film
    VOLO 771 MISSIONE NORFOLK

    http://gigabitdownload.com/search/volo+771+missione+norfolk

    io non l’ho scaricato perchè ho il computer sovraccarico.
    è bello comunque sapere che è presente in giro.
    se riesci a scaricarlo facci sapere.
    Saluti.
    Franco.

  35. Facendo riferimento alla mia segnalazione del 9 novembre 2010
    (La Tenda Rossa)
    avendo notato che il video di Youtube non è più visibile, vi segnalo questi altri video relativi al film La tenda rossa:

    la musica:

    la scena del radioamatore russo che capta il segnale di S.O.S
    proveniente dal Dirigibile di Umberto Nobile:

    Saluti
    Franco

  36. grazie a tutti per le segnalazioni! ho aggiornata la lista con qualche titolo

  37. Il seguente film, salvo sviste, non è presente nella lista:

    CON AIR (1997 – con Nicolas Cage, Steve Buscemi, John Malkovich)

    http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=6056

    Saluti.
    Franco.

  38. Caccia Zero, Terrore nel Pacifico è tratto poi dal libro samurai di Saburo Sakai che consiglio vivamente

  39. hai perfettamente ragione! è un “must” per tutti gli appassionati!
    il libro si chiama “Samurai!” di Saburo Sakai si trova facilmente su ebay

  40. COUNTDOWN – dimensione zero
    Film dove una portaerei americana con gli F-14 attraverso un buco nero nel tempo si ritrova nel pacifico durante la seconda guerra mondiale.

  41. sto cercando un film che parla di un caccia moderno sbalzato nel tempo e si trova a combattere nella seconda guerra mondiale dalle parti di midway
    Se qualcuno ne conosce il titolo o come trovarlo mi renderebbe felice.
    Potete scivermi a : salva.campa@gmail.com
    grazie

  42. @salvatore penso sia Countdown dimensione zero, dove una portaerei viene mandata indietro nel tempo e contribuisce alla battaglia di Pearl Harbour

    X l’elenco merita LA COLOMBA NON DEVE VOLARE, sull’azione di bombardamento italiana dei pozzi di petrolio del Bahrein nella II GM (realmente accaduta)

  43. @Giovanna tafuri il film è un episodio di Amazing stories dal titolo the mission in italiano intitolata, la serie, con storie incredibili

  44. Ciao a tutti,
    mi servirebbe sapere il titolo di un film. E’ in bianco e nero ed è ambientato negli anni 50. Si parte con un aereo che precipita e si cerca di scoprirne le cause. Alla fine facendo il volo identico si capisce che la colpa del disastro è una bibita caduta nella zona comandi. Capisco che la descrizione è proprio brutta ma mi cheido se qualcuno lo ha visto.

    Grazie

    Marco

  45. Non e’ possibile non includere anche Più forte ragazzi. Il film e’ di genere divertente con Bud Spencer e Terence Hill, ma è anche molto bello aeronauticamente parlando e molto realistico. Dopo il film Bud Spencer prese tutti i brevetti fino all’ATP e mise su una piccola compagnia aerea.
    Poi va assolutamente incluso almeno Airport, il film con Burt Lancaster e Dean Martin, tratto dall’eccellente romanzo di Hailey, che diede il via ad una serie di film (già ricordati) del genere catastrofista. Il primo però è tutt’ora eccezionale per l’accuratezza dei dettagli (persino la traduzione italiana è decente) e la serietà degli argomenti trattati.
    Infine, suggerisco anche di suddividere quelli con un tema sostanzialmente spaziale dagli altri, ma solo per gestire meglio la lista.

  46. Carlo Sala CVS

    La vostra lista è molto utile mi permetterà di completare la mia raccolta anche i commenti sono appropriati.

  47. un film che ho visto tempo fa in tv, penso girato fra le due guerre, in bn in cui un antipatico asso tedesco della prima guerra mondiale viene suicidato nel collaudo di un prototipo, forse un Fokker DVIII, con noti problemi strutturali per essersi “fatto” la moglie del generale… e di cui ho dimenticato di segnarmi il titolo e gli interpreti…

  48. Lamberto Cappellato

    Sto cercando un film della guerra in corea degli anni 50 il cui titolo dovrebbe essere ” Tempesta di fuoco” ( non conosco il titolo originale).
    I protagonisti del film sono 2 aerei Stinson L5 di cui uno viene equipaggiato con un bazooka sotto l’ala.
    Ringrazio fin d’ora chi mi saprà dare informazioni in merito.
    Lamberto da Padova

  49. What’s up to every single one, it’s genuinely a nice
    for me to visit this web page, it includes priceless Information.

  50. Alessandro Polvani

    CERCO IL TITOLO DI UN FILM ANNI 50 ,PROTAGONISTI Franco Interlenghi Antonella Lualdi sull’Accademia Aeronautica a Nisida , belle scene di volo su Macchi 416

  51. indelicato vito

    cerco il titolo di un film con John Wayne dove l’argomento tratta dei primi appontaggi sulle portaerei

  52. David Giglio

    Cerco il titolo di un film visto parecchi anni fa in cui mi ricordo solo che un aereo precipitava nel deserto e grazie ad un ingegnere a bordo riuscirono ad rimetterlo in sesto.Grazie in anticipo!!
    Instrument pilot,cpl(a) in progress

  53. Il volo della fenice del 2004,remake del film del 1966

  54. David Giglio

    Thanks a lot 🙂

  55. Altri tre titoli da aggiungere sono:

    1): The Sky Crawlers – I cavalieri del cielo (2008)
    cartone giapponese fantascientifico che si svolge in un’epoca indefinita ma con tecnologia da II guerra mondiale, le scene di battaglia aerea sono molto belle e con sonoro fantastico.

    2): Comma 22 (Catch-22) è un film del 1970 diretto da Mike Nichols.
    Molto demenziale ma i B24 sono veri e le scene aeree molto ben fatte.

    Seconda guerra mondiale, Mediterraneo: in una base aeronautica statunitense i piloti muoiono missione dopo missione, per l’incapacità criminale degli ufficiali. Il capitano Yossarian, vedendo la morte in continuazione attorno a lui, e non trovando alcun senso nella guerra, cerca di farsi esonerare facendosi passare per pazzo, ma è intrappolato dal Comma 22: “Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo”.
    Alla fine, superato ogni livello di sopportazione, fugge su un canotto, verso la Svezia.

    3): Il primo dei pochi – The First of the Few (1942)
    Un film di Leslie Howard. Con David Niven, Leslie Howard, Rosamund John

    Film propagandistico ma molto interessante poichè parla della progettazione dello Spitfire, concepito da RJ Mitchell, interpretato (e diretto) da Leslie Howard che venne abbattuto durante il volo di ritorno da Lisbona in occasione della promozione del film il 1 giugno1943 in circostanze assai poco chiare.

  56. adriana monticelli

    manca CORTE MARZIALE con gary cooper di otto preminger (1955),storia di b.mitchell,generale dell’aviazione americana,convinto sostenitore del fondamentale apporto delle divisioni aeree nello svolgimento di un conflitto.mai pubblicato in dvd purtroppo.

  57. adriana monticelli

    un altro titolo da aggiungere:LE ALI DELLE AQUILE-con john wayne,film di john ford:la storia di “SPIG” l’asso dell’aviazione americana.

  58. grazie a tutti per le segnalazioni! aggiungo che il 24 gennaio uscirà al cinema “flight”, ulteriori info: http://fromtheskies.wordpress.com/2013/01/13/flight-al-cinema-dal-24-gennaio/

  59. il film sulle tigri volanti in italiano si intitola ” le tigri della birmania ” . C’è anche un film con belle scene su f86 che si intitola ” JET PILOT ” con John Wayne ( in italiano : il pilota razzo e la bella siberiana (sic!)segnalo anche “wings” del 1927 (oscar) e ” Hells Angels”colossal del 1930 di howard hughes , ciao a tutti

  60. Countdown dimensione Zero
    Mentre naviga al largo di Pearl Harbour, la portaerei USS Nimitz attraversa una tempesta magnetica, venendo proiettata nel passato al 6 dicembre 1941, il giorno precedente il devastante attacco da parte della marina imperiale giapponese alla flotta americana alla fonda nella base delle isole Hawaii.

    Complimenti e grazie a tutti.

  61. CIAO RAGAZZI , STO CERCANDO UN FILM D’AVIAZIONE AMERICANA CHE, DURANTE UN VOLO NEL PACIFICO UN CACCIA DEI NOSTRI GIORNI,
    A CAUSA DI UN’APERTURA TEMPORALE, SI TROVA CATAPULTATO IN UNA BATTAGLIA AEREA NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE CON LO STUPORE, NATURALMENTE, DEI PILOTI DEI PICCOLI AEREI DI ALLORA .
    SAPETE DIRMI DI QUALE FILM SI TRATTA ?

  62. countdon dimensione zero

  63. Countdown dimensione zero, scusate per il refuso

  64. GRAZIE PIERO SEI STATO SUPERLATIVO .
    SPERO DI POTER RICAMBIARE IN FUTURO !!
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE
    UN ABBRACCIO
    SALCAM

  65. Giambattista

    Dimenticavo: il film completo, ma in inglese e con una risoluzione pessima, è visibile su

  66. Anno 1956 il titolo è “Altair” Regia di Leonardo De Mitri
    http://www.comingsoon.it/Film/Scheda/Trama/?key=19856&film=Altair

  67. Anche il film “Comma 22”, tratto dall’omonimo libro “Catch 22” di forte critica (e follia) alla della guerra, riporta belle immagini di bombardieri medi USAF della 2WW. Credo sia degno della lista.

  68. Interceptor è un film pessimo,ma mi pare manchi nella lista http://m.imdb.com/title/tt0104516/

  69. Credo che manchi Red Tail, un film fantastico.

Commenta

X

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co