Speciali

Rifornimento in volo con il KC-767A dell’Aeronautica Militare

Abbiamo fatto visita al 14° Stormo ed abbiamo avuto la possibilità di prendere parte ad una missione di rifornimento in volo (AAR – Air to Air Refueling) a bordo del Boeing KC-767A dell’Aeronautica Militare.

E’ stata un’esperienza significativa sotto diversi punti di vista.

Prima di tutto ci ha dato la possibilità di assistere da vicino alle operazioni di volo e di rifornimento, vivendo un’intera giornata accanto al personale dell’Aeronautica Militare. Giornata condita da innumerevoli variabili alle quali gli equipaggi hanno saputo far fronte con grande professionalità… come ad esempio ad un guasto occorso ad uno dei due sistemi di rifornimento alari o ai problemi durante il rifornimento tra i due KC-767A attraverso il sistema ad asta rigida.

In secondo luogo ci ha dato la possibilità di capire l’importanza del lavoro svolto dal 14° Stormo, composto dall’ 8° e 71° Gruppo di Volo. In uno dei precedenti post vi avevamo già presentato il 71° Gruppo Volo ed i loro P.180 (con tour virtuale a 360°). L’ 8° Gruppo Volo svolge principalmente le funzioni di rifornimento in volo, trasporto personale e materiale in condizioni ognitempo e in supporto ai contingenti italiani impegnati in operazioni NATO. Attualmente un KC-767A, inquadrato nel Task Group “Breus”, è rischierato in Kuwait per svolgere operazioni di rifornimento in volo nell’ambito dell’operazione nazionale Prima Parthica e multinazionale Inherent Resolve insieme ad altri assetti nazionali.

Un altro KC-767A è stato recentemente impiegato negli Stati Uniti dove, con il Reparto Sperimentale Volo, sono state condotte delle attività di test per autorizzare i velivoli F/A-18 (Hornet e Super Hornet), AV-8B e EA-6B al rifornimento.

Circa un anno fa il KC-767A dell’Aeronautica Militare era stato certificato come primo tanker di un paese diverso dagli Stati Uniti idoneo al rifornimento in volo dell’F-35. Nel 2013 ha ottenuto la certificazione al rifornimento dei Mirage 2000 e Rafale francesi oltre ai Gripen svedesi.

Questo dimostra come i KC-767A dell’Aeronautica Militare costituiscono un pregiato assetto NATO e sono fondamentali nella cornice di sicurezza della Difesa Europea. Essi sono, infatti, inseriti, con piani prestabiliti, nel sistema europeo EATC (European Air Transport Command).

Ulteriori informazioni sul KC-767A, compreso il tour virtuale a 360° all’interno del velivolo, sono disponibili a questo link: Boeing KC-767A, il tanker dell’Aeronautica Militare a 360°

Ora ci concentreremo sulla missione alla quale abbiamo preso parte mercoledì 12 ottobre 2016, illustrando le modalità con cui avviene il rifornimento in volo.

Il KC-767A ha quattro punti di rifornimento (multipoint) di cui tre a tubo e cestello (hose-and-drogue) e uno ad asta rigida (boom), nel dettaglio:

  • 2x punti di rifornimento alari a tubo e cestello (wing drogues) installati nei pod alari WARPS (wing air refuelling pod) : capacità fino a 1818 litri al minuto a 50 psi, possono rifornire contempraneamente
  • 1x punto centrale a tubo e cestello (center drogue) : capacità fino a 2.727 litri al minuto a 50 psi
  • 1x sistema di rifornimento ad asta rigida (boom) : capacità fino a fino a 4091 litri al minuto a 50 psi, può rifornire un velivolo alla volta

Per rifornire dal cestello, il velivolo receiver deve essere dotato di una sonda esterna (come nel caso del Tornado, AMX e Eurofighter). Per rifornire dal boom invece deve essere dotato dell’UARRSI (Universal Aerial Refueling Receptacle Slipway Installation), ovvero un ricettacolo di solito posto sul dorso del velivolo come nel caso dell’F-35 o del KC-767A.

Attraverso la postazione operativa di bordo RARO II (Remote Air Fueling Operator Station) l’operatore del tanker segue e guida i rifornimenti in volo sia con il sistema ad asta rigida (boom), che con il sistema a tubo e cestello centrale (hose-and-drogue) realizzato da Smiths Aerospace.

Questa postazione è dotata di monitor, joystic e comandi che consentono all’operatore di guidare il boom attraverso il sistema HMD (Head Mounted Display), un visore che trasmette le immagini tridimensionali riprese dalle telecamere esterne.

1 2Pagina successiva

Articoli correlati

Commenta

Close
X