EventiSpeciali

Fleet Week 2015, report dalla Baia di San Francisco

La “Fleet Week” è un tradizionale evento organizzato da tre delle cinque forze armate degli Stati Uniti: la USN United States Navy (la Marina),  la USMC United States Marine Corps (il Corpo dei Marines), e la USCG United States Coast Guard (la Guardia Costiera).

Alcune delle unità e assetti navali vengono dispiegati una volta l’anno nei porti delle maggiori città degli Stati Uniti, e lì si ritrovano per la Fleet Week, letteralmente “settimana della flotta”. Le navi, dopo aver attraccato al porto, possono essere visitate dal pubblico attraverso dei percorsi guidati. Il primo evento di questo tipo fu celebrato a San Diego nel 1935, negli anni successivi ha toccato anche altre città come San Francisco e New York.

Spesso la Fleet Week è accompagnata da esibizioni aeree, come nel caso della Fleet Week 2015 di San Francisco che si è svolta il 9 e 10 ottobre.  Per noi era presente Nicola Carradossi, di seguito alcuni dei suoi scatti, la gallery completa sul sito www.nicolacarradossi.com/air-show/fleet-week-2015/

I partecipanti:

U.S. Navy Leap Frogs Parachute Team

Il team di paracadutisti della US Navy, conosciuti con il nome di “Leap Frog”, composto da volontari in servizio attivo come i Navy SEALs

Ace Maker T-33

Greg “Wired” Colyer ai comandi del T-33 Shooting Star, uno degli addestratori a getto più longevi nella storia dell’aviazione militare

ERAU Extra-330LX

L’Extra 330LX sponsorizzato da una delle istituzioni più importanti in ambito aeronautico e aerospaziale, la Embry-Riddle Aeronautical University. Ai comandi di questo bolide da 320 Km/h e fattore di carico 10G, Matt Chapman con più di 18,000 ore di volo

RedStar Pilots Formation Team

Formazione di Nanchang CJ-6 e Yakovlev Yak-52

Michael Wiskus e Lucas Oil Air Show

Oltre 24,000 ore di volo su 40 velivoli diversi, Michael Wiskus si esibisce con un Pitts S-1-11b con un motore da 310 hp

Patriots Jet Team Formation Demo

Team acrobatico civile basato in California, composto da 6 Aero L-39 Albatros. La pattuglia era nata nel 2001 e debuttò nel 2003 con 2 L-39.

United Airlines 757

Passaggio del Boeing 757 della United Airlines. Entrato in servizio nel 1982, il 757 è tutt’ora utilizzato da alcune compagnie aeree, anche se la Boeing ne ha terminato la produzione nel 2004. Viene impiegato anche in ambito militare con designazione C-32.

Team Oracle – Sean Tucker

Con all’attivo più di 475 air show e 1200 esibizioni, Sean Tucker è uno dei pochi che, oltre a far parte della “Living Legends of Flight“, rientra in una ristretta elite di piloti che fanno parte del mondo dell’aviazione e che sono state anche nello spazio, come Jimmy Doolittle, “Chuck” Yeager, e John Glenn.

Blue Angels

L’inconfondibile team acrobatico della US Navy, le Blue Angels sono la seconda pattuglia più vecchia al mondo a volare ancora con lo stesso nome, dal 1946. Il team è composto da 6 F/A-18 Hornet divisi in due gruppi, i velivoli da 1 a 4 formano il “Diamante”, il 5 e 6 i “Solisti”. Sono basati presso la Naval Air Station Pensacola, in Florida. La pattuglia è accompagnata da un C-130T Hercules di supporto dell’USMC, rinominato “Fat Albert”, che spesso appare negli air show con un suo programma, molto noto soprattutto per il decollo Jet-Assisted Take-Off (JATO), ovvero con l’ausilio di 8 razzi ausiliari che consentono a “Fat Albert” di decollare in 450 metri con un angolo di 45°.

Articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close