Notizie

Dal Regno Unito all’Australia con uno Stearman

Tracey Curtis-Taylor, aviatrice britannica 53enne, è atterrata questa mattina a Sydney, completando così il suo volo da solista lungo 21mila chilometri. Decollata da Farnborough il 1° ottobre 2015, Tracey ha attraversato 23 paesi, compiendo 50 soste per rifornimento.

Tracey Curtis-Taylor atterra a Sydney 2

L’aereo utilizzato per l’impresa è uno storico Boeing B75N1 Stearman (reg: N56200 cn: 757813) del 1942, restaurato nel 2012/2013 dalla 3G Classic Aviation in Ungheria. Dotato di un motore radiale Lycoming 680 da 300 hp, questo Stearman può raggiungere una velocità di crociera di circa 140 km/h. Durante tutto il viaggio è stata “scortata” dal suo staff a bordo di un moderno aereo leggero.

Boeing B75N1 Stearman - Spirit of Artemis

Tracey ha ribattezzato lo Stearman con il nome “Spirit of Artemis” in onore dello “Spirit of St Louis” di Charles Lindber e in onore della Artemis Investment Management LLP, il main sponsor che ha finanziato l’impresa.

“Ho bisogno di un drink. E ho bisogno di un parrucchiere “, ha riferito Tracey Curtis-Taylor mentre saltava fuori dal suo Boeing Stearman dopo essere atterrata a Sydney.

La sua missione era quella di emulare l’aviatrice inglese Amy Johnson che nel maggio 1930, meno di un anno dopo aver conseguito il brevetto di pilota, partì per un volo transcontinentale che l’avrebbe resa la prima donna a volare dall’Inghilterra all’Australia e ne avrebbe fatto così una delle personalità più famose dell'”età d’oro dell’aviazione”.

Nel 2013 Tracey aveva emulato con successo l’impresa di un’altra aviatrice… l’irlandese Lady Mary Heath, che nel 1928 volò da Londra a Cape Town (Sud Africa)

Tracey Curtis-Taylor map

Come prevedibile durante la sua impresa Tracey ha dovuto affrontare alcuni imprevisti come il maltempo e la burocrazia che spesso hanno rallentato la sua impresa. Ma è stata un’impresa emozionante che le ha consentito di visitare luoghi unici e rivivere le stesse emozioni vissute da Amy Johnson nel 1930.

“Quello che mi piacerebbe fare è salire di nuovo in aereo e volare lungo la costa orientale dell’Australia. Vorrei poter andare avanti, non vorrei mai atterrare, è un’esperienza è così profonda, è coinvolgente”.

Ulteriori info sul sito dedicato: http://www.birdinabiplane.com/

Articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close