Notizie

Emergenza neve: elicottero strumento fondamentale per i soccorsi

Continuano senza sosta le operazioni di soccorso presso l’Hotel Rigopiano di Farindola (Pescara), colpito da una slavina di 120 mila tonnellate ad una velocità tra i 50 e i 100 chilometri all’ora.

Come documentato da Pescara Spotters, sono molti gli elicotteri che fanno la spola tra l’aeroporto di Pescara, Farindola e le altre zone colpite dall’emergenza neve, come AB412 e B206 dei Vigili del Fuoco, AB412 e A109 dei Carabinieri, AB412 dell’Esercito, AW139, AB412 ed NH500 della Guardia di Finanza, assieme ad AB212 della Polizia di Stato, AW139 della Guardia Costiera, del 118 e dell’Aeronautica.

Non solo Farindola necessità di soccorsi. Una squadra di Ranger dell’Esercito ha raggiunto il paese di Coronelle a sud di Ascoli Piceno, nella Valle Castellana, isolata ormai da giorni. I militari hanno raggiunto la frazione isolata con un elicottero NH90 del Reggimento Operazioni Speciali di Viterbo, e si sono calati utilizzando la tecnica del fast-roping, la discesa rapida attraverso una corda.

L’Aeronautica Militare ha soccorso alcuni allevatori rimasti isolati in Sardegna con un HH.212 dell’80° Centro CSAR. L’elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu nel primo pomeriggio di giovedì 19 gennaio con a bordo una squadra del CNSAS – Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. Come riportato dall’Aeronautica Militare, le operazioni di soccorso sono state particolarmente difficoltose a causa delle marginali condizioni meteo e dal considerevole strato nevoso. Una volta raggiunte l’area di intervento, l’equipaggio ha provveduto al recupero dei tre uomini che si trovavano in zone particolarmente impervie.

Anche la Polizia di Stato è intervenuta per prendere parte ad alcune missioni di soccorso. In questo filmato è intervenuta con un elicottero in località Santa Croce, nel teramano, per prelevare 4 persone rimaste isolate.

L’elicottero in questi giorni si è confermato uno strumento fondamentale per poter portare aiuto nelle zone colpite dall’emergenza neve e soccorrere le popolazioni rimaste isolate.

 

Continua a pagina 2

1 2Pagina successiva

Articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close