EventiSpeciali

Report: 55° Anniversario Frecce Tricolori

Grande successo di pubblico per il 55° Anniversario delle Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica Nazionale. Circa 450 mila persone hanno assistito alle evoluzioni sui cieli di Rivolto dove ha sede la base che dal marzo del 1961 accoglie i piloti delle Frecce Tricolori.

L’evento, realizzato anche con la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, ha visto partecipare nove pattuglie acrobatiche straniere – Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia – due team civili, dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici.

Da venerdì 4 settembre a domenica 6 settembre, dalle 10:00 alle 18:00, 3 giorni di puro spettacolo, e grande dimostrazioni di capacità organizzativa e operativa da parte dell’Aeronautica Militare.

Vi siete persi lo spettacolo? Potete rivederlo a questo link: www.rai.tv 

Venerdì è stata la giornata dedicata agli spotter, ovvero a quei fotografi appassionati di aviazione che non si lasciano sfuggire nessuna occasione pur di vivere momenti come questi da “vicino”. Infatti, per la prima volta, l’Aeronautica Militare ha aperto la base di Rivolto agli spotter, dedicando loro un’intera giornata e dando loro la possibilità di fotografare gli aerei da 3 punti diversi della base. Un esperimento riuscito alla grande! Anche noi non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione, e www.fromtheskies.it era presente allo spotter day. Tutte le foto che troverete qui sono frutto della nostra passione.

Album fotografico completo sulla nostra pagina Facebook!

Sabato, anche a causa del meteo incerto, l’afflusso di persone è stato discreto… mentre domenica la base di Rivolto è stata invasa da migliaia di spettatori.

Il programma di volo è stato ricco e vario, si sono esibiti piloti e mezzi molto differenti tra di loro: dagli ultraleggeri ai paramotoristi, dagli elicotteri ai jet di ultima generazione…

Per la prima volta in Italia si sono esibiti i  Saudi Hawks , la pattuglia acrobatica dell’Arabia Saudita . Presenti anche

Abbiamo potuto ammirare le evoluzioni

Per la categoria “pattuglie private” si sono esibiti il WeFly! Team  con gli ultraleggeri Texan e i Red Devils  con l’italianissimo SF-260.

In volo anche la formazione “Legend, costituita dagli addestratori storici e attuali dell’Aeronautica:

  • il FIAT G-59 di Pino Valenti
  • il T-6A Texan di Sandro Pagliarin
  • l’MB-326 di Renzo Catellani (al quale avevamo dedicato un articolo qualche tempo fa)
  • l’MB-339CD del 61° Stormo
  • l’MB-339A del 61° Stormo
  • il nuovo addestratore Alenia Aermacchi T-346A

E ancora… Le evoluzioni del pluri-campione Luca Bertossio   con il suo aliante, della neo campionessa di acrobazia aerea Aude Lemordant  con il suo Extra 330SC, delle Breitling Wingwalkers  , dello SPAD XIII della Jonathan Collection di  Giancarlo Zanardo , dei Paramotoristi Audaci  …

Un programma di volo intenso e completo che ha abbracciato differenti discipline di volo. [Il programma completo: 55 Anniversario Frecce Tricolori – Programma]

Attraverso questo evento l’Aeronautica Militare ha dimostrato anche le capacità e i servizi che quotidianamente svolge per il cittadino, portando in volo (quasi) tutti i velivoli in dotazione:

  • 2x Tornado del 6° Stormo di Ghedi (operazioni di attacco, ricognizione, interdizione)
  • 2x AMX del 51° Stormo di Istrana (operazioni di ricognizione ed appoggio tattico)
  • 2x Eurofighter F-2000A del 36° Stormo di Gioia del Colle (operazioni di difesa aerea), che per l’occasione hanno vestito una livrea “special color”
  • l’HH-139 CSAR e l’HH-101 del 15° Stormo (operazioni di ricerca e soccorso – SAR e combat SAR)
  • il KC-767A del 14° Stormo (supporto)
  • il KC-130J della 46ª Brigata aerea (trasporto)
  • l’HH-212 del 9° Stormo (operazioni speciali)
  • l’Eurofighter del Reparto Sperimentale Volo, che ha catturato il cuore di molti e che è risultato il vincitore del nostro sondaggio su Facebook
  • l’M-346 Master del Reparto Sperimentale Volo, il nuovo addestratore avanzato dell’Aeronautica Militare

Oltre alle 8 ore al giorno di esibizioni in volo, a Rivolto era presente un’ampia esposizione statica e 12 aree tematiche accessibili al pubblico. Nella mostra statica erano esposti i mezzi che costituiscono il presente e che costituiranno il futuro dell’Aeronautica Militare, come l’M-345HET che prenderà il posto dell’ MB-339PAN e il T-344 V.E.S.P.A. che sarà l’addestratore basico per la formazione dei piloti.

Inoltre per la prima volta, presso la base di Rivolto, erano presenti tutti gli astronauti italiani: il Gen. B.A. Roberto Vittori, il Ten. Col. Walter Villadei, il Magg. Luca Parmitano, il Cap. Samantha Cristoforetti, il Col. (r) Maurizio Cheli, l’Ing. Paolo Nespoli, l’Ing. Franco Malerba e l’Ing. Umberto Guidoni.

La manifestazione aerea non ha avuto solo lo scopo di divertire e intrattenere il pubblico ma, come ha spiegato il Generale Lodovisi  “costituisce una preziosa opportunità per addestrare e verificare la capacità del personale dell’Aeronautica Militare di schierare in tempi brevi sullo stesso aeroporto un alto numero di velivoli e a pianificare e condurre operazioni aeree complesse che coinvolgono anche personale e assetti aerei di altre nazioni. L’Aeronautica Militare ha l’ambizione di fare questo e allo stesso tempo mettere in mostra e a disposizione del cittadino tutte quelle capacità che per loro natura nascono per scopi militari ma che in realtà possono tradursi anche in servizi per la collettività, come ad esempio la meteorologia, la ricerca e soccorso o il trasporto di pazienti altamente infettivi“.

Alle Frecce Tricolori il compito di chiudere le danze, davanti una folla trepidante ed entusiasta nel vedere il cielo colorarsi con il tricolore più lungo del mondo. Nel giorno del loro 55° compleanno le Frecce Tricolori hanno presentato anche la nuova manovra, la “Scintilla Tricolore”, che come ha annunciato Andrea Soro (speaker della PAN) è una figura che “pulsa di passione tutta nazionale e che accenda ogni cittadino di questo Paese”

“Anche questo è un messaggio importante, una comunità di lavoro che si è espressa al meglio possibile e dimostra l’eccellenza delle Frecce Tricolori, la qualità elevata della nostra Aeronautica” le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il compito delle Frecce Tricolori è quello di rappresentare il nostro Paese e finchè ci sono loro mi sento ben rappresentato!

  • Foto: Valerio De Cecco, Veronica Tridente, Andrea Bellandi

 

Articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close