Curiosità e StoriaSpeciali

Salvo, per ora, il Museo Centrale delle Forze Aeree Russe di Monino

  • Mil V 12 “Homer”: Secondo dei due prototipi del più grande elicottero costruito, noto anche come Mi-12;  pensato per il trasporto di componenti di ICBM e/o vettori spaziali, utilizzava la collaudata meccanica del massiccio Mil Mi-6 “Hook”. La fusoliera, simile a quella di un grosso aereo cargo, misura 37 metri in lunghezza e 12.5 in altezza, collegata da due vere e proprie semiali a due rotori trasversali controrotanti (eliminavano la necessità di un rotore di coda) da 35 metri di diametro ciascuno.

Mil V12

 

  • Mil V-7: primo volo 1959, 4 esemplari prodotti dei quali uno volante. Elicottero quadriposto propulso da due statoreattori posti alle estremità di un rotore bipala.

 

  • Mil Mi-6 PZh2: Variante del Mil Mi-6 “Hook” concepita per la lotta antincendio, dotata di un “cannone” a prua.

 

  • Mil Mi 24 “Hind-A”: conosciutissimo, la meno comune variante “A “ presentava mitragliatrice da 12.7 sul muso, cockpit per 3 membri di equipaggio, rotore di coda sul lato destro.

 

 

  • Sukhoi T4 “Sotka” dieci voli di prova tra il 1972 ed il 1973, pensato come vettore di missili capace di raggiungere Mach 3, largo impiego di titanio nella costruzione, unico

 

  • Sukhoi S-26: versione sperimentale del Sukhoi Su 7 realizzato in un solo esemplare, pensata per operare da terreni caratterizzati da scarsa densità come campi fangosi e nevosi. Da questo prototipo è derivato il Su-7BKL (bombardirosvhchik kolyesa i lyzhi, bombardiere con pattini e ruote), in produzione dal 1965, caratterizzato dall’adozione di gomme più larghe e di pattini montati sul carrello principale. Era altresì provvisto di due razzi SPRD-110 da 29,4 kN allo scopo di accorciare la corsa di decollo.

 

  • Sukhoi T 10M-1: prototipo del Su-35, primo volo 28 giugno 1988, pilotato dal pilota collaudatore della Sukhoi Oleg Tsoy. Aggiunta delle alette canard e di piloni subalari addizionali. 11 prototipi costruiti.

Sukhoi T10 e Mil V12

 

  • Sukhoi T6-1: prototipo del su 24 “Fencer” primo volo giugno1967, da notare l’ala a delta e non a geometria variabile con winglets a diedro negativo(!) presenta inoltre 4 motori RD-36-35 dietro al cockpit pensati per dare all’aereo caratteristiche STOL!

Sukhoi T-6-1

 

  • Tupolev Tu2 “Bat”: entrato in servizio verso la fine della seconda guerra mondiale, ha trovato diffusione presso molti paesi del blocco comunista.

Tuplev Tu-2

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6Pagina successiva

Articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button