Notizie

Il primo Boeing 787 prende il volo… finalmente!

Il B787 Dreamliner è un aereo bimotore costruito in materiali compositi pensato per voli di lungo raggio no-stop. Un velivolo definito dal costruttore Boeing ‘super-efficiente «ideato per risparmiare il 20% carburante e pensare all’ambiente, inquinando meno. A realizzarlo un team composto dalle più importanti aziende internazionali statunitensi, australiane, canadesi, asiatiche, europee guidate dalla Boeing.

Fra queste l’italiana Alenia Aeronautica (Finmeccanica) negli stabilimenti in Puglia e Campania, Fuji Heavy Industries, Kawasaki Heavy Industries, Mitsubishi Heavy Industries, Honeywell, General Electric, Rolls-Royce, Saab. Il programma con il nome iniziale ‘7E7’ ha messo i primi passi nel 2004, ha avuto vari slittamenti e il primo volo previsto a fine del 2007 è avvenuto nel dicembre 2009

Il primo Boeing 787 Dreamliner è stato finalmente consegnato alla compagnia di lancio, la giapponese Ana (All Nippon Airways) con una cerimonia a Everett, nello stato americano di Washington. Finalmente perché il velivolo, wide-body da 290 posti, è in ritardo di tre anni e i costi di sviluppo si sono letteralmente moltiplicati. Ma il contenuto di innovazione, sia sui materiali impiegati che nel processo produttivo, è tale da far passare in secondo piano i problemi fin qui incontrati.

“Sarà ricordato come uno dei giorni più importanti nella storia di Boeing e in quella dell’aviazione commerciale – dice Jim Albaugh, presidente e amministratore delegato di Boeing Commercial Airplanes -. Oggi, 26 settembre, sarà indicato in futuro come l’alba di una nuova era dell’aviazione”.

Fusoliera e ali sono in fibra di carbonio con parti in titanio per rinforzare la struttura. L’aereo sarà disponibile in due versioni 787-8 per 210-250 passeggeri e 787-9 per 250-290 posti. Il 787-8 è il modello base a due corridoi, è lungo 57 metri, ha un’apertura alare di 60 metri, alto 17 metri e un’autonomia tra 14.200 e 15.200 chilometri a seconda della configurazione dei posti: la standard è di 210 posti su in tre classi di viaggio (o 250 passeggeri in due classi). Peso a vuoto 110.000 chili, peso massimo al decollo 227.930 chili, velocità di crociera 930 chilometri circa, quota 11mila metri.

Il B787-9 è la versione allungata per 250-290 posti in tre o due classi con un’autonomia tra 14.800 e 15,750 chilometri. I motori montati sono prodotti da General Electric (GEnx) e Rolls Royce (Trent 1000) in tecnologia talmente avanzata, che rappresenta un salto in avanti di due generazioni nel mercato e danno un contributo sostanziale ai risparmi di carburante. Nel maggio 2007 è stato aperto ad Everett, nello stato di Washington, a 40 chilometri da Seattle, lo stabilimento per l’assemblaggio finale. Fra i clienti che hanno ordinato il maggior numero di B787 ci sono Air Canada, Aeroflot, Air India, Japan airlines, Qatar Airways, United Air Lines.

Alenia Aeronautica partecipa al programma Boeing 787 Dreamliner, attualmente il piu’ avanzato nel campo dell’aviazione civile, attraverso la produzione della sezione centrale e centro-posteriore dellafusoliera nonchè dell’impennaggio orizzontale dell’aereo. In particolare, Alenia Aeronautica, uno deiprincipali partner di Boeing, ha progettato, sviluppato e realizzato non solo tutte le componentistrutturali dell’aereo di propria competenza, ma anche le infrastrutture e i processi necessari alla loroproduzione, portando il proprio know-how nel campo dei compositi ai massimi livelli tecnologici.

In Puglia, nel centro di eccellenza Alenia Aeronautica di Monteiasi Grottaglie (Taranto), vengono realizzate in materiale composito intere strutture primarie della fusoliera del Boeing 787, con unprocesso produttivo innovativo e l’impiego della tecnologia “one piece barrel”. In particolare, la sezionecentro posteriore n. 46 (nelle tre versioni da 10 a oltre 15 metri di lunghezza) e la sezione n. 44 (8,5metri nella versione base). Sempre in Puglia, nello stabilimento di Foggia, Alenia Aeronautica realizza lo stabilizzatore orizzontale del Boeing 787. E’ la piu’ grande struttura monolitica in composito mai fabbricata per un aereo commerciale che si presenta come una sorta di semiala avente un’apertura di circa 20 m. Si tratta di tecnologie proprietarie di Alenia Aeronautica e di processi produttivi altamente innovativiche fanno della societa’ italiana uno dei principali player al mondo nel settore delle lavorazioniaeronautiche in materiale composito. Le attività industriali di Alenia Aeronautica per il 787 Dreamliner – programma nel quale Finmeccanica ha fortemente investito – sono il frutto dell’integrazione delle competenze e delle attività dei diversi poli di eccellenza italiani della società : il sito di Pomigliano d’Arco (Napoli), per la progettazione e le prove di laboratorio e per la produzione specializzata di alcuni componenti primari di struttura; i siti di Monteiasi-Grottaglie (Taranto) e di Foggia, per la realizzazione, rispettivamente, delle sezioni di fusoliera e degli stabilizzatori orizzontali.

Articoli correlati

2 Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio